Vibo, con l’adesione di Luciano il Pd vede «nuovi orizzonti»

Andrea Orlando “benedice” l’ingresso del candidato sconfitto alle Amministrative. Nella sua coalizione c’erano anche i sovranisti di Alemanno

VIBO VALENTIA Si cambia (e ci si aggrega) per non scomparire. Dopo la sconfitta incassata al primo turno contro la prima sindaco donna di Vibo, Maria Limardo, il gruppo di Stefano Luciano passa armi e bagagli nel Pd ufficializzando l’adesione dello stesso Luciano e di altri due consiglieri comunali (Alfredo Lo Bianco e Giuseppe Russo, non ha aderito invece Giuseppe Policaro) in occasione della convention lametina a cui ha partecipato il vicesegretario nazionale Andrea Orlando.
Già consigliere comunale eletto nel 2010 con la lista “Sinistra per Vibo”, poi presidente del consiglio comunale durante l’amministrazione (di centrodestra) guidata da Elio Costa, quindi sostenitore del presidente della Provincia (di centrodestra) Salvatore Solano, portatore di voti all’area Lorenzin alle Politiche del 2018 e, in ultimo, aspirante sindaco a capo di una coalizione di cui facevano parte anche i sovranisti del Mns di Gianni Alemanno, Luciano va ora a dare man forte all’area maggioritaria dei dem vibonesi che fa riferimento all’ex deputato Bruno Censore. E resta da capire se e quanto cambieranno, soprattutto guardando alle Regionali, gli equilibri interni al Pd locale, che ora può contare su “numeri” nuovi dopo aver assistito alla fuoriuscita del gruppo che fa riferimento all’ex assessore Vito Pitaro, transitato nel centrodestra di Limardo dopo essere stato per anni il plenipotenziario “censoriano” a Vibo.
Luciano, Lo Bianco e Russo, accompagnati dalle rappresentanti della lista “Vibo Unica” Claudia Gioia e Samantha Mercadante, hanno fatto ufficialmente ingresso nel Pd «nella convinzione – si legge in un comunicato del segretario provinciale del Pd Enzo Insardà – di potere dare un migliore contributo istituzionale e politico al territorio vibonese, che necessita di un rilancio complessivo». «Unitamente al resto dei consiglieri comunali già eletti nelle fila del Pd, Stefano Soriano, Marco Miceli e Azzurra Arena – continua Insardà – disegneranno nuovi orizzonti sotto il cielo della politica vibonese. In sintonia con l’impegno nazionale assunto da Zingaretti, siamo pronti ad interpretare un rinnovato percorso organizzando un’opposizione credibile e seria. La discussione preliminare sviluppata con il vicesegretario Orlando, alla presenza di Stefano Luciano, ci ha incoraggiato ad intraprendere questo percorso». (spel)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto