Si è insediato il nuovo presidente del Tribunale di Vibo

Di Matteo: «Mi attende un compito difficile, ma sono calabrese e conosco la realtà di cui andrò ad occuparmi»

VIBO VALENTIA Si è insediato oggi il nuovo presidente del Tribunale di Vibo Valentia, Antonio Erminio Di Matteo, nominato dal plenum del Consiglio superiore della magistratura nella seduta del 10 luglio scorso. Proveniente dal Tribunale di Sorveglianza di Napoli, Antonio Di Matteo è calabrese, nato a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, l’8 agosto del 1959 ed è stato nominato in magistratura l’8 giugno 1987. È stato poi pretore a Cetraro e Paola, nel Cosentino, quindi giudice del Tribunale per i Minorenni di Firenze, giudice al Tribunale di Salerno e consigliere della Corte di Appello di Salerno. A salutare il suo insediamento il presidente di sezione promiscua del Tribunale di Vibo, Tiziana Macrì, a sua volta insediata nel giugno scorso, il giudice Gabriella Lupoli, il giudice Chiara Sapia ed il procuratore facente funzioni Filomena Aliberti. Per l’Ordine degli avvocati ha portato il suo saluto l’avvocato Filippo Accorinti e per la Camera Penale l’avvocato Giuseppe Aloi. Di Matteo subentra a Nicola Alberto Filardo, trasferito alla Corte d’Appello di Catanzaro. «Mi attende un compito difficile – ha dichiarato all’Agi il giudice Di Matteo – ma sono calabrese e conosco la realtà di cui andrò ad occuparmi. Confido nella collaborazione di tutti affinché l’intera sistema giustizia a Vibo Valentia possa funzionare al meglio».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto