Liceo classico di Vibo, Azzolina: «Il montascale sarà fatto con fondi ministeriali»

Il ministro dell’Istruzione interviene sul caso nato da una denuncia della mancanza di un montascale nella struttura scolastica, da parte di una ragazza disabile. «Crediamo nell’inclusione e ci crediamo davvero. Non solo a parole». Il viceministro Ascani: «Grazie agli studenti e al dirigente ora la scuola avrà il suo ascensore»

ROMA «Crediamo nell’inclusione e ci crediamo davvero. Non solo a parole. Per questo ho deciso di intervenire sul caso di Vibo Valentia». Lo scrive su facebook la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina riferendosi al caso del Liceo Classico di Vibo Valentia giunto all’attenzione delle cronache giorni fa, quando una studente disabile ha denunciato la mancanza nella struttura di un montascale necessario a superare le barriere architettoniche (qui e qui la vicenda). Il montascale sarà dunque realizzato con fondi ministeriali, come comunicato al dirigente scolastico Raffaele Suppa dal direttore generale dei servizi per lo studente Giovanni Boda. «L’edilizia scolastica – sottolinea il ministro – e l’abbattimento delle barriere architettoniche – aggiunge – sono per noi una priorità, perché riguardano la salute, la sicurezza e il benessere delle nostre studentesse e dei nostri studenti. Come Ministero vogliamo tornare ad essere un punto di riferimento per le scuole, i ragazzi, le famiglie».
«FINALMENTE IL LICEO AVRÀ IL SUO ASCENSORE» Sulla vicenda era intervenuta anche la la viceministra dell’Istruzione Anna Ascani: «Sono stata al Liceo “Michele Morelli” di Vibo Valentia qualche settimana fa e sono rimasta molto colpita dalla richiesta degli studenti di avere un ascensore per permettere a una compagna con disabilità di vivere ogni spazio scolastico senza limiti e ostacoli. Ci siamo impegnati al ministero, in raccordo con le altre istituzioni, per risolvere la questione: finalmente il Liceo avrà il suo ascensore. Grazie all’attenzione dei ragazzi e del dirigente scolastico, grazie allo spazio che il portale ScuolaZoo ha dedicato alla vicenda nelle scorse settimane, grazie al lavoro con la ministra Azzolina e con gli uffici del ministero, stiamo dando a questi giovani una scuola realmente inclusiva. In linea con i dettami della nostra Costituzione», conclude Ascani.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto