Fratelli scomparsi in Sardegna, i carabinieri indagano su un vicino

Sequestrata l’auto di un allevatore con il quale Massimiliano e Davide Mirabello avevano avuto degli screzi dopo l’uccisione di un capo di bestiame da parte di un cane di loro proprietà

DOLIANOVA C’è una svolta nell’indagine sui due fratelli originari del Vibonese scomparsi a Dolianova: i carabinieri hanno sequestrato un’auto, una Fiat Panda che appartiene a un allevatore del paese, proprietario di un terreno e vicino di Massimiliano e Davide Mirabello, di cui non si hanno più notizie dal pomeriggio di domenica 9 febbraio. È quanto riporta l’Unione Sarda.
Sul veicolo sarebbero in corso accertamenti alla ricerca di indizi utili all’inchiesta aperta dalla Procura di Cagliari per duplice omicidio. Secondo quanto riportato i due fratelli avevano avuto una serie di contrasti con l’allevatore negli ultimi anni. I conflitti sarebbero nati quando alcuni capi di bestiame dell’allevatore sarebbero stati uccisi da un cane di proprietà di Massimiliano Mirabello.
Da quell’episodio sarebbe nata una serie di dispetti e ritorsioni reciproci.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto