Il governo scioglie il consiglio comunale di Pizzo

L’amministrazione guidata da Gianluca Callipo è stata travolta dalla maxi inchiesta Rinascita Scott. Prorogati di sei mesi gli scioglimenti a Casabona e Crucoli

ROMA Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), ha deliberato lo scioglimento per diciotto mesi del Consiglio comunale di Pizzo, la cui amministrazione – guidata da Gianluca Callipo – è stata travolta dalla maxi inchiesta Rinascita Scotta della Dda di Catanzaro, e il contestuale affidamento dell’amministrazione dell’ente a una Commissione di gestione straordinaria.
Inoltre, su proposta dello stesso Ministro, in considerazione della necessità di completare l’azione di ripristino dei principi di legalità all’interno delle amministrazioni comunali, il Consiglio dei ministri ha deliberato la proroga per sei mesi dei provvedimenti di scioglimento dei Consigli comunali di Casabona (Crotone) e di Crucoli (Crotone).







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto