Serra San Bruno, finisce ai domiciliari per aver rubato 20 euro

La Polizia di Stato di Vibo Valentia ha arrestato un 45enne originario di Cagliari per furto aggravato. Avrebbe portato via il portafogli a un operaio

SERRA SAN BRUNO Nella mattinata di ieri, nel corso del servizio di controllo del territorio disposto dal questore, agenti del Commissariato di polizia di Serra San Bruno ha arrestato C. B., quarantacinquenne originario di Cagliari ma domiciliato in Serra San Bruno, perché si sarebbe reso responsabile del reato di furto aggravato.
Nella circostanza, l’uomo, con il volto travisato da mascherina solitamente utilizzata come protezione dal contagio del coronavirus e da un paio di occhiali da sole, ha sottratto, dal marsupio di un operaio dell’attività Commerciale “Soluzioni Decorative” di quel centro, il portafogli, allontanandosi subito dopo e facendo perdere le proprie tracce.
Appresa la notizia, il personale operante si è subito messo alla ricerca del malfattore perlustrando le zone adiacenti il luogo del furto e alle 10.35 circa, lo ha rintracciato in una zona del centro cittadino.
Sottoposto a perquisizione personale, all’interno del suo portafogli, è stata rinvenuta una banconota di 20 euro e la patente di guida della vittima del furto. Quindi l’uomo ha ammesso le sue responsabilità in ordine al reato di furto e ha fornito indicazioni sul luogo in cui aveva gettato il portafoglio, effettivamente ritrovato su una tettoia di un garage situato nelle immediate vicinanze dell’attività Commerciale “Soluzioni Decorative”. Fondamentali anche le immagini estrapolate dall’impianto di videosorveglianza installate presso il negozio, che hanno permesso di identificare, senza alcun dubbio, l’autore del reato che è stato, dunque, tratto in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sottoposto al regime di arresti domiciliari.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto