Omicidio Lopreiato a Stefanaconi, assolti i tre imputati

Antonino Lopreiato fu ucciso nel 2008, non sono loro tre i responsabili, la sentenza è stata emessa dalla Corte d’assise di Catanzaro. I giudici hanno disposto anche la restituzione immediata dei beni sequestrati

CATANZARO La Corte d’Assise di Catanzaro ha assolto i tre imputati per l’omicidio di Antonino Lopreiato, alias “Ninu i murizzu”, ucciso a Stefanaconi l’8 aprile del 2008. A processo erano finiti Emilio Antonio Bartolotta, di 42 anni, la moglie Annunziata Foti, di 43, e Francesco Calafati, di 45, tutti di Stefanaconi. Ma per la Corte, che li ha assolti per non avere commesso il fatto, non sono loro i responsabili. Il pubblico ministero, Andrea Mancuso, aveva chiesto la condanna dei tre imputati all’ergastolo. I giudici hanno anche disposto l’immediata restituzione dei beni sequestrati nell’ambito dell’indagine condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia con il coordinamento della Dda di Catanzaro. Pienamente accolte quindi le argomentazioni difensive degli avvocati Salvatore Staiano per Bartolotta, Marinella Chiarella per Foti e Sergio Rotundo per Calafati.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto