Tropea, giovani calabresi a vele spiegate per due giorni di regate

Spettacolo organizzato dal Circolo Velico Santa Venere in partnership con il Marina Yacht Club do e si sono fronteggiati i giovani delle classi Optimist, Laser 4.7 e Radial

TROPEA Due giorni di regate a Tropea, organizzate dal Circolo Velico Santa Venere in partnership con il Marina Yacht Club dello stesso porto. A dare spettacolo sono stati i ragazzini, sulle barchette individuali e molto tecniche dell’Optimist e i ragazzi più grandicelli sui Laser 4.7 e Radial . Giovanissimi atleti che si sono fronteggiati su un percorso posto proprio di fronte alla balconata, dando luogo ad uno show che a Tropea non si era mai visto. Il vento è stato leggero, tanto da consentire lo svolgimento di una sola prova. Ma quando si tratta di ragazzi, poco importa : tuffi dalla barca, scuffie provocate o anche gavettoni bastano per fare di un’attesa una festa.
I ragazzi dell’Optimist erano suddivisi in juniores e cadetti, i primi dai 13 ai 15 anni, i secondi dai 10 ai 12. Giovani atleti educati, disciplinati e simpatici, che hanno allietato il Porto di Tropea, nella nuova direzione molto aperta a queste iniziative agonistiche e culturali. Sì, perché di cultura si tratta quando si formano giovani che sanno stare lontani da cellulari e computer per farsi lunghe ore in mare, col sole a picco, ad aspettare un vento che non arriva. I ragazzini della classe optimist hanno disputato la Coppa Calabria Basilicata, mentre per le due classi di Laser, 4.7 e Radial, si trattava di una regata zonale per la selezione al Campionato Italiano. Le ragazze, in due classi su 4, hanno dimostrato una supremazia, vincendo bene la propria categoria.
Quindi la Coppa Calabria Basilicata l’ha vinta Alice Ruperto, del Circolo Velico Crotone, che si è portata a casa una favoloso premio messo in palio dal Dott. Di Salvo manager del Porto di Tropea. Il secondo posto è andato a Francesco Balzano, sempre Circolo Velico Crotone, terzo Andrea Spatolisano, stesso circolo.
Nella categoria cadetti, sempre classe Optimist, il primo della classifica iridata è Francesco Marafioti, del Club Velico Crotone, secondo Simone Paturzo, stesso circolo e terzo Aldo Montesano, del Circolo Made in Med.
Nella classe Laser 4.7 un’altra vittoria femminile, Giulia Brancati della Compagnia dello Stretto, seguita da Mauro Ruperto del Circolo Velico Crotone e da Angela Lumare, stesso circolo.
Nella categoria Laser Radial doppietta dei fratelli Palamara, primo Stefano, secondo Valerio, circolo Compagnia dello Stretto. Prima regata per due giovanissimi, Gabriele Mirarchi e Giuseppe Barletta, Asd Nonsolomare, che hanno chiuso la classifica dei cadetti, ma con ottime potenzialità di riscatto nelle regate future.
Balza agli occhi come ci siano sempre nei primi posti atleti del Club Velico Crotone e la risposta sta nell’allenamento quotidiano di questi ragazzi, che montano in barca appena escono da scuola. La Calabria, con la sua realtà costiera, offre molte possibilità in tal senso e la vela è uno sport bellissimo, che non regala grandi atleti solo al momento, ma forma e sforna le persone di successo del domani.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto