Agricoltura, turismo e ambiente: ecco le direttrici per il futuro della Calabria

Confronto a più voci a San Pietro in Amantea: a portare i loro contributi al dibattito anche Orsomarso e Laratta

Quale il futuro della Calabria?  Passa sicuramente da alcune direttrici fondamentali: agricoltura, turismo e ambiente. Se n’è discusso nello splendido scenario del centro storico di San Pietro in Amantea per iniziativa della “Gdd Fashion Week”. Dopo l’introduzione del sindaco di San Pietro in Amantea Gioacchino Lorelli, si sono confrontati il consigliere del Cda di Ismea e già deputato, Franco Laratta, la docente di marketing turistico all’Unical, Sonia Ferrari e l’assessore regioale al turismo Fausto Orsomarso. La serata è stata curata e condotta dal giornalista Ernesto Pastore. Tutti d’accordo sulla necessità di puntare sullo sviluppo, l’ambiente, l’innovazione, di investire sul turismo di qualità e sulle eccellenze dell’agricoltura calabrese.  «La Regione farà la sua parte e spenderà tutte le risorse a disposizione, anzi ha già iniziato a farlo», ha garantito l’assessore Orsomarso. Mentre Franco Laratta ha chiesto di «unire tutte le forze per far crescere i settori vitali dell’economia calabrese, soprattutto l’agricoltura, alla quale guardano con particolare attenzione le nuove generazioni. Ma è fondamentale abbattere i tempi e frenare la burocrazia». Tutti i partecipanti hanno poi definito necessario favorire uno sviluppo sostenibile e compatibile con l’ambiente e con le propensioni umane.  Dalla discussione è emersa in maniera chiara la necessità di creare forme aggregative anche di nicchia che possano trasformarsi in fattori esclusivi di attrattività. Un quadro ancora tutto da dipingere in cui la politica e in primis quella regionale, è chiamata a fare la sua parte.
Ma la serata, ovviamente, ha conosciuto anche momenti di intrattenimento di elevatissima fattura: Samuela Guido, con due diverse perfomance di ginnastica artistica ha emozionato il pubblico presente, mostrando grazia e bravura; di uguale fattura il racconto video che ha dimostrato il percorso “green” che San Pietro in Amantea ha attuato in questi anni.

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto