“Le colline del jazz”, buona la prima

Il primo evento è andato in scena sabato 28 luglio a Rossano. La novità di quest’anno è stata la cena a tema enogastronimico

Dall’alto delle sue verdeggianti colline, sui giardini di una delle residenze d’epoca più suggestive e ricche di storia del territorio ionico, nella serata di sabato 28 luglio si sono propagate nell’aria le piacevoli note di respiro internazionale che da quasi un decennio risuonano ogni anno d’estate tra questi uliveti secolari, secondo il progetto di valorizzazione artistico-culturale curato direttamente, in tutte le sue parti, da Alessandra Mazzei, insieme alla famiglia tutta.
Il maestro Nicola Pisani, vice direttore del conservatorio di Cosenza “S. Giacomantonio” che in questa edizione cura la direzione artistica, si è esibito al sax insieme ai suoi colleghi di insegnamento, e validissimi artisti di lunga esperienza, il napoletano Dino Massa, al pianoforte, e il milanese Luca Garlaschelli, al contrabbasso. Il trio ha presentato l’ultimo lavoro “Suite pour le piano”, regalando al pubblico attento una lunga performance musicale senza alcuna interruzione.
Ed è stato proprio il pubblico a decretare il successo di questa prima serata, sia per il numero elevato di presenze, che ha costretto la direzione della Masseria a non accettare più prenotazioni nelle ultime 24 ore, sia per l’interesse e l’apprezzamento dimostrato per i pregevoli artisti durante tutto il corso della serata.
Inoltre, è risultata particolarmente gradita la novità di quest’anno: la cena a tema enogastronomico. Ogni serata, infatti, prevede che nel menu ci sia un ingrediente al quale affidare il ruolo principale, rivisitato e proposto in differenti declinazioni, conciliando territorialità, stagionalità e creatività: da sempre mix vincente della cucina targata Masseria Mazzei.
E il primo prodotto del territorio portato in tavola, per onorare la lunga tradizione dell’allevamento e della lavorazione del latte, è stato il formaggio. All’inizio della cena, infatti, l’esperto Michele Convertini, divulgatore Arsac (Azienda regionale per lo sviluppo dell’agricoltura in Calabria), ha illustrato le specialità casearie che sono state utilizzate per la preparazione delle pietanze del menu dando cenni storici e nutrizionali per ognuna di esse. Particolare attenzione è stata data ai processi di produzione che interessano le piccole aziende da cui provengono i prodotti serviti, le quali, seguendo comunque i severi protocolli di sicurezza alimentare, garantiscono ancora la genuinità di una volta. Infine, ha portato un saluto ai commensali il presidente di Coldiretti Rossano, Antonino Fonsi, il quale ha ringraziato la Masseria Mazzei per aver coinvolto le aziende agricole di Coldiretti e Campagna Amica nel proprio progetto di valorizzazione territoriale che sta portando avanti da tempo e che quest’anno passa anche attraverso la rassegna Le Colline del jazz.
Tutto questo è stato raccontato durante la puntata di Sound Cafè, programma radiofonico mattutino di Radio Sound curato da Raffaella Aquino, di lunedì 30 luglio. Ancora entusiasta per il successo della serata di sabato 28, la responsabile alla comunicazione della rassegna, Erminia Madeo, ha chiacchierato piacevolmente con la conduttrice, che ha molto apprezzato il connubio tra il jazz e il buon cibo.
Il prossimo appuntamento, previsto per lunedì 6 agosto, vedrà la lente di ingrandimento puntata su uno dei prodotti a cui l’azienda tiene particolarmente per propria tradizione storica: il grano e la farina. Sul tema la parola sarà affidata a Walter Cricrì, agronomo analista sensoriale, nonché direttore dell’Inap, Istituto nazionale assaggiatori del pane. Con lui sarà concepito il percorso gastronomico che sarà proposto durante la serata, in collaborazione con il forno Pan di Campagna di De Simone, che da tempo ormai valorizza la semola Naturaliter realizzando un ottimo pane biologico, il quale si affianca alla lunga serie dei variegati prodotti sfornati dallo storico panificio ionico.
Dopodiché, al termine della cena, ci faremo trasportare dal nuovo progetto musicale di Alberto La Neve, sassofonista e compositore calabrese, e Fabiana Dota, cantante partenopea, dal titolo “Lidenbrock. Concert for Sax and Voice”, un concept album basato sul racconto Viaggio al Centro della Terra di Jules Verne.
Le colline del jazz proseguirà poi lunedì 13 agosto con i Saxobar; domenica 19 agosto il Montecalvo – Lenoci Duo; e terminerà il 26 agosto con Andrea Infusino 4TET plus Marco Sannini.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto