La Calabria a Itb-Berlino per valorizzare il patrimonio agroalimentare

Insieme allo chef “antispreco” Mazzei, altri 25 operatori rappresenteranno la Regione al meeting sulla dieta mediterranea

BERLINO La Calabria, insieme ad altri 25 operatori, si presenta a Itb-Berlino per proporre il meglio della propria proposta turistica: un’offerta che sempre di più guarda oltre i confini nazionali attraverso una dimensione unica, autentica e slow, per vivere le proprie vacanze, tra cultura, calda accoglienza e ottima cucina.
Dal 6 al 10 marzo l’appuntamento è a Messe Berlin per il 2° “Meeting internazionale sulla dieta mediterranea” lo chef “anti spreco” Francesco Mazzei insieme ad una serie di chef stellati, rappresentanti del mondo medico-scientifico ed ospiti internazionali.
«I Meeting internazionali sulla Dieta Mediterranea – ha dichiarato Mario Oliverio – valorizzano la nostra offerta enogastronomica con tutto il comparto agroalimentare, i suoi processi e la filiera che rappresentano un’eredità preziosa della nostra storia e sono parte integrante di un patrimonio inestimabile. Per questo abbiamo approvato una Legge e istituito l’Osservatorio della Dieta Mediterranea di Nicotera. La presenza della Calabria all’ITB di Berlino – ha aggiunto – rientra in una strategia complessiva, grazie alla quale la Germania è collegata alla Calabria con oltre 1.300 voli diretti, al netto dei charter. Sin dall’inizio del nostro mandato abbiamo lavorato per migliorare l’accessibilità alla nostra regione, per intercettare diversi segmenti di turismo, da quello marino a quello sportivo, da quello culturale allo yachting. È un settore in cui la fiducia da parte dei turisti si costruisce giorno dopo giorno, in sinergia tra operatori e istituzioni, esprimendo affidabilità, professionalità e qualità costanti nel tempo».
ITB sarà ancora una volta occasione per approfondire il dibattito sull’alimentazione sana e sulla Dieta Mediterranea: in Calabria si mangia bene e si vive a lungo proprio grazie a questo celebre regime alimentare, dichiarato patrimonio Unesco, che è garanzia di salute e longevità e che ha le sue radici nel borgo di Nicotera, come riconosciuto dallo studioso Ancel Keys nel 1957 nel suo trattato “Seven Countries Study”.

Testimonial d’eccezione, lo chef Francesco Mazzei, ideatore del “No Waste”. La lotta allo spreco alimentare, è un principio fondamentale strettamente legato alla diffusione della dieta mediterranea: il modello nutrizionale calabrese utilizza tanti ingredienti considerati “poveri”, dando vita a ricette straordinarie, realizzate con i prodotti freschi che la terra offre.
L’appuntamento con uno speciale showcooking dello chef presso lo stand Enit, e non mancheranno anche degustazioni di produzioni tipiche regionali nel punto bar a cura della chef Patrizia Cosentini dell’Unione regionale cuochi.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto