L’idea del rappresentante degli studenti: il suo primo “stipendio” per la migliore tesi di laurea

Gaetano Stirparo, neoeletto nel Nucleo di valutazione dell’UMG, devolve i suoi gettoni di presenza alla Fondazione. Il plauso di Viscomi

CATANZARO «Sarà una caratteristica dei tempi di crisi, ma sembra ormai essere diventata una sorta di consuetudine porre maggiore attenzione alle cose negative piuttosto che apprezzare le cose positive anche quando proprio queste sono tali da renderci orgogliosi di appartenere ad una comunità». Inizia così la nota di Antonio Viscomi che plaude alla scelta di Gaetano Stirparo, rappresentante degli studenti nel Nucleo di Valutazione dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, di «devolvere il suo primo compenso – di circa mille euro netti per sette sedute, non poco per un ragazzo universitario – alla Fondazione UMG per destinarlo ad un premio per la migliore tesi di laurea».
«Lo aveva promesso nella sua campagna elettorale – che lo aveva premiato con 2.399 preferenze – e lo ha fatto. – Si legge ancora nella nota – Il gesto di Gaetano, così come il fatto di avere due nuovi studenti di Catanzaro (Andrea Reale e Lorenzo Isabello) inseriti come esperti di valutazione nell’albo nazionale ANVUR, è per tutti motivo di orgoglio e di speranza in un futuro possibile. A questi ragazzi, a questo futuro abbiamo tutti il dovere di aprire le porte»





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto