Cucina italiana nel mondo, a Cosenza “il gusto della cultura”

Nel capoluogo bruzio un convegno dedicato alle eccellenze culinarie locali che si terrà presso la sede di Via Gravina dell’Istituto “Mancini-Tommasi”, organizzato dalla delegazione cosentina dell’Accademia Italiana della Cucina, presieduta da Rosario Branda

COSENZA “Il Gusto della Cultura” è il titolo del convegno organizzato per domani 22 novembre alle 16.30, presso la sede di Via Gravina dell’Istituto “Mancini-Tommasi” di Cosenza, dalla delegazione cosentina dell’Accademia Italiana della Cucina, presieduta da Rosario Branda. Fondata nel 1953 e riconosciuta nel 2003 quale “Istituzione Culturale” della Presidenza della Repubblica Italiana, l’Accademia aderisce alla “Settimana della cucina italiana nel mondo” con l’obiettivo di diffondere educazione alimentare e cultura del gusto. «Dietro ogni preparazione – anticipa il Delegato Rosario Branda, appassionato di cibo e sommelier – c’è un portato culturale fatto di tipicità, cultura e tradizione. La cultura ha tante facce ed ognuna si arricchisce di sfumature. Se a fare da protagonisti sono cibo, cucina ed arte nella trasformazione, il gusto aumenta e si sublima. Provare a scoprirne qualcuna e condividerne le riflessioni rappresenta la suggestione virtuosa dell’Accademia». L’iniziativa si arricchirà degli interventi di Felicita Cinnante dell’Istituto “Mancini – Tommasi”, di Mario Bozzo della Fondazione Carical, di Francesco Perticone dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, dell’Accademico Onorario di Cosenza Ottavio Cavalcanti e del Coordinatore regionale Francesco Menichini. Concluderà i lavori il Prefetto di Cosenza Paola Galeone. Verranno, inoltre, consegnati i Premi nazionali 2019 “Alberini”, “Nuvoletti e “Villani, attribuiti dall’Accademia per valorizzare le eccellenza territoriali.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto