“Autoritratti di quarantena”, Oliviero Toscani premia un giovane calabrese

Domenico Spinelli è giovane grafico di San Giovanni in Fiore. La foto della sua quarantena, è stata scelta dal fotografo di fama mondiale per apparire tra quelle pubblicate da “Repubblica”

SAN GIOVANNI IN FIORE Domenico Spinelli è giovane grafico di San Giovanni in Fiore, una laurea in Grafica e Multimedia alla Libera Accademia di Belle Arti di Firenze. A raccontarne la storia è l’ex deputato, Franco Laratta. È in quarantena nella Città di Gioacchino quando viene raggiunto da una gran bella notizia: una sua foto era stata scelta da Oliviero Toscani e appariva tra quelle pubblicate da Repubblica, nella sezione: “Autoritratti dalla Quarantena”.

Domenico aveva partecipato al progettuale fotografico lanciato dal grande fotografo. Toscani per il contest ha posto condizioni molto precise: le foto deve essere fatte con il telefonino, devono raccontare le storie individuali che si vivono in questa angosciante quarantena. «Il fotografo deve racchiudere in sé, in una sola persona, tutte le professionalità del cinema – spiega Toscani – e allora per questo autoritratto vi chiedo di essere sceneggiatori, individuando qual è il vostro racconto di questi momenti di isolamento, scenografi, scegliendo il posto giusto dove riprendervi, registi, costruendo un’immagine nei minimi dettagli, direttori della fotografia, facendo attenzione alla luce».

Domenico Spinelli ha inviato il suo scatto, forse non aspettandosi molto, ma in realtà la foto appare immediatamente carica di significati. Non un semplice autoscatto, perché si vede subito lo stato d’animo di un ragazzo pieno di vita e di idee, ma in sofferenza nello stato di ‘detenuto in casa’. «Il mio autoritratto nasce da uno stato d’animo di rabbia e di protesta di fronte a chi ancora oggigiorno si auto-convince che la realtà sia diversa da quella che è – spiega Domenico – anche di fronte all’evidenza esistono persone che si rifugiano nelle loro convinzioni. Nel nostro paese la maggior parte della popolazione ha gli occhi chiusi, infatti il mio autoritratto prende il nome di ‘vedo non vedo’».

Il concorso di Toscani ha avuto un successo clamoroso . In meno di due giorni, migliaia di autoritratti sono stati inviati a Repubblica, tra questi ci sono quelli di Valentino Rossi, Maurizio Cattelan, Giovanni Gastel, Oscar Farinetti, Angelo Gaja, Gad Lerner, Stefano Boeri, Luca Beatrice, Enrico Bertolino, Davide Oldani, Giuseppe Cruciani, Paolo Crepet. Ma quello che ha un particolare valore sono le migliaia di autoritratti realizzati da gente comune di tutta Italia, tra i quali anche quello del giovane grafico di San Giovanni in Fiore.
Al di là del loro valore, tutte le foto rappresentano «un documento storico importante di queste assurde settimane».
Su Facebook il commento di Domenico: “In un momento così buio un po’ di luce. Dedico tutto questo a tutta la mia comunità, a San Giovanni in Fiore che è nel mio cuore”.

Franco Laratta
giornalista, già parlamentare

 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto