20.20 | Paravati: «La Calabria farà bella figura nel Censimento de “I Luoghi del Cuore”»

La presidente del Fai Calabria ospite ieri sera della puntata del talk: «Ci sono state 170 mila adesioni nella prima settimana, numeri che ormai non riusciamo veramente più a controllare»

LAMEZIA TERME «La Calabria farà bella figura anche nella sezione “montana” dei Luoghi del Cuore». Ne è convinta Annalia Paravati, presidente del Fai Calabria, ospite ieri sera della trasmissione “20.20”, condotta da Danilo Monteleone e Ugo Floro, in onda alle 21 su L’Altro Corriere Tv (canale 211) e in streaming sul Corriere della Calabria e laltrocorriere.it.
I LUOGI DEL CUORE L’emergenza coronavirus non ha stravolto lo spirito con cui il Fai lancia la nuova edizione di una delle sue manifestazioni ormai più note. «Lo spirito – ha detto Paravati – è quello delle altre edizioni, il Censimento de I Luoghi del Cuore ormai è diventata una delle tre manifestazioni nazionale e una delle più importanti del Fai. Il Censimento è la manifestazione che raccoglie il maggior numero di adesioni quindi naturalmente è una manifestazione nei confronti della quale abbiamo una grandissima attenzione». C’è sempre più voglia di luoghi del cuore: «Quest’anno – conferma Paravati – il Censimento dei Luoghi del Cuore ha avuto un significato particolare rispetto agli anni precedenti anche perché è arrivata dopo altre attività del Fai durante il lockdown, durante il quale il Fai ha tenuto alta la voglia degli italiani della bellezza del nostro territorio e il Censimento dei Luoghi del Cuore ha confermato questa tendenza da parte degli italiani e soprattutto si è data agli italiani la possibilità di partecipare alla salvaguardia, alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale ed ambientale attraverso la rete internet. Ecco perché questa manifestazione, quest’anno, in questo momento, assume un valore significativo, particolare e soprattutto ne giustifica anche l’adesione. Ci sono state 170 mila adesioni nella prima settimana, numeri che ormai non riusciamo veramente più a controllare».
I BENEFICI  Sono numerose, ha spiegato la presidente del Fai Calabria, le iniziative che possono portare uno dei luoghi del cuore, tra quelli più votati, ad ottenere dei benefici: «Questa è una manifestazione che il Fai fa insieme a Intesa Sanpaolo che mette a disposizione dei fondi, quindi abbiamo la possibilità di votare i luoghi del cuore. Il censimento finirà a dicembre e allora avremo la possibilità di vedere quali saranno i primi tre luoghi che hanno avuto il maggior numero di voti. A questi tre luoghi verranno corrisposti dei premi in denaro di 50, 40 e 30 mila euro ai primi tre».
LA CALABRIA NEL CENSIMENTO La punta dello Stivale, per una volta, non è in fondo alla classifica: «La Calabria è sempre stata presente all’interno del Censimento con un numero enorme di segnalazioni tanto che nelle edizioni precedenti abbiamo raggiunto i massimi livelli della graduatoria che ci hanno consentito di beneficiare di fondi sia per la Cattolica di Stilo che per il Parco archeologico di Capo Colonna».
DUE NUOVE SEZIONI SPECIALI I calabresi dunque si stanno già mobilitando e le sorprese potrebbero essere molteplici: «So anche che ci sono molti comitati – ha rivelato Paravati – che si stanno costituendo anche per quanto riguarda le due sezioni speciali de I Luoghi del Cuore. Quest’anno ci sono queste due sezioni speciali che prevedono classifiche e graduatorie a parte, che si riferiscono ai luoghi storici della cura, quindi vecchi ospedali piuttosto che sanatori o terme, e l’altra sezione è ispirata direttamente dal focus del Fai, che guarda alla valorizzazione dei paesi di montagna, luoghi che si trovano oltre i 600 metri, e anche in questa categoria credo – ha previsto la presidente del Fai Calabria – che avremo delle sorprese in Calabria».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto