Gambero Rosso, il calabrese Emanuele Lecce è il miglior chef emergente d’Italia

Riconoscimento al giovane de “La Tavernetta” in occasione della nuova “Guida Ristoranti d’Italia” 2021

Emanuele Lecce

Il Gambero Rosso ha presentato la nuova “Guida Ristoranti d’Italia” e in un anno in cui non è stato assegnato alcun punteggio a causa della pandemia da Covid-19, a spiccare è stata invece la sezione dedicata ai migliori ristoranti d’Italia. Assegnate ben 38 “Tre Forchette” con tutti i protagonisti della migliore ristorazione del nostro Paese, dal Piazza Duomo a Villa Crespi, dal Da Vittorio al Dal Pescatore, ma anche 26 premi speciali.
Protagonista, quest’anno, anche la Calabria. Il “Premio Alessandro Narducci – Premio Acqua Panna-S. Pellegrino” come miglior cuoco emergente, infatti, è andato ad Emanuele Lecce, de “La Tavernetta”, a Spezzano della Sila. Un orgoglio per la nostra regione, dunque, e un riconoscimento all’impegno infaticabile, la passione e la dedizione per un figlio d’arte come Emanuele Lecce, cresciuto in Sila.
«In questo momento epocale – il presidente del Gambero Rosso, Paolo Cucci – in cui le prospettive sono incerte siamo impegnati più che mai a supportare la transizione e a contribuire al rilancio del settore non appena l’emergenza pandemica finirà. È il momento di focalizzare le energie su nuove tecnologie dando una forte accelerata alla digitalizzazione, dobbiamo puntare su una corretta informazione e, soprattutto, investire sulla formazione permanente dei professionisti del settore: campi a cui il Gambero Rosso dedica da sempre grande attenzione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto