Le Valli non saranno più “Cupe”

REGGIO CALABRIA “Sboccia la Riserva nelle Valli Cupe”. Un ‘focus’ a più voci per illustrare la legge istitutiva del nuovo ‘Ente Gestore’ di un’area della “Sila Piccola” definita dal naturalista…

REGGIO CALABRIA “Sboccia la Riserva nelle Valli Cupe”. Un ‘focus’ a più voci per illustrare la legge istitutiva del nuovo ‘Ente Gestore’ di un’area della “Sila Piccola” definita dal naturalista belga John Bouquet “il segreto meglio custodito d’Europa” diventata scenario verde di un’esperienza collettiva di successo su basi volontaristiche. Le “Valli” non saranno più “Cupe” grazie ad una legge approvata (all’unanimità) dall’Assemblea legislativa calabrese che le ha trasformate in Riserva Naturale. Si tratta della terza Riserva regionale, dopo quella della Foce del Crati e di Tarsia, che mira a valorizzare paesaggi, giacimenti naturalistici e storia dei luoghi. Per le “Valli Cupe” (nel 2016 hanno avuto 45mila visitatori) “con la legge regionale si aprono nuovi scenari”. Per illustrate i contenuti del provvedimento legislativo “e tracciare il percorso teso a salvaguardare il territorio e nel contempo a fare crescita e sviluppo”, l’Ente Gestore della Riserva ha organizzato un convegno (“Sboccia la Riserva nelle Valli Cupe”) che si terrà – venerdì 10 marzo con inizio alle ore 16.00 – nell’auditorium di “Porta del Parco” a Sersale (in un’area espositiva di circa 1000 mq che comprende un Planetario digitale da 45 posti e un sistema di mostre scientifiche sulla storia della conquista dello spazio sul tempo e la sua misura). Al convegno prenderanno parte Mimmo Tallini (il consigliere regionale che ha proposto la legge), Domenico Bevacqua, presidente della IV Commissione Ambiente del Consiglio, Orsola Reillo, direttrice generale del Dipartimento Ambiente della Regione, Antonella Rizzo, assessore regionale all’Ambiente. Trarrà le conclusioni il vicepresidente della Regione Antonio Viscomi assai interessato “ai processi di sviluppo dal basso”. E’ prevista la partecipazione del generale Aloisio Mariggiò, commissario di “Calabria Verde” (la più grande azienda pubblica della Calabria si sta già efficacemente adoperando per sistemare la sentieristica della Riserva); della commissaria del Parco nazionale della Sila Sonia Ferrari; del responsabile nazionale per le Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti e della storica dell’arte Anna Gastel (la prima donna battitrice d’asta da Christie’s), presidente del Festival “MiTo” realizzato dalle città di Milano e Torino. Dopo i saluti del sindaco di Sersale avv. Salvatore Torchia, toccherà all’etnobotanico Carmine Lupia, che delle “Valli Cupe” è stato ideatore e promotore, spiegare nascita e sviluppo di un’esperienza naturalistica “che dimostra come anche in Calabria si può fare sviluppo sostenibile attivando le intelligenze dei territori”. Modera il dibattito il capo ufficio stampa del Consiglio regionale Romano Pitaro. Nel corso della manifestazione saranno illustrate le 10 foto più belle sull’area “Valli Cupe” e proiettati due filmati: uno della BBC, realizzato da Andrew Graham-Dixon, critico d’arte inglese, e da Giorgo Locatelli, chef italiano a Londra; il secondo da Geo & Geo (un programma di Rai3).







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto