Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano

Il Parco Valle dei Mulini si riconferma punto di riferimento per la disciplina con un concorso regionale che attira anche una delegazione di appassionati argentini

  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano
  • Catanzaro, la sfida dell’ippica che piace oltreoceano

CATANZARO Anche dall’Argentina incominciano a interessarsi del Parco ippico “Valle dei Mulini”, struttura della Provincia di Catanzaro e “polmone” sportivo, ambientale e turistico del capoluogo di regione. Una delegazione di appassionati d’oltreoceano infatti ha seguito la prima giornata del Concorso ippico nazionale Bo, selezione regionale valida per la qualificazione del circuito Piazza di Siena 2018, selezione che è uno degli eventi che il Comitato regionale della Fise – Federazione Italiana Sport equestri e la Provincia catanzarese hanno programmato per quest’anno.

L’EVENTO Sono arrivati da ogni angolo della Calabria i cavalieri che hanno preso parte al concorso ippico, aperto a varie fasce d’età, a partire da quelle più giovani. La manifestazione ha dato ragione degli sforzi della Fise, che in forza di una convenzione con la Provincia garantisce la continuità gestionale dell’impianto. E anche dell’impegno dell’amministrazione provinciale, che, nonostante le note difficoltà economiche (condivise con tutte le Province), è finora riuscita a scongiurare il depauperamento dell’impianto, recentemente danneggiato anche da un grosso incendio, e a favorirne il rilancio. Una sinergia che – ha detto il presidente del Comitato regionale della federazione ippica, Roberto Cardona – «è un fatto importante, perché un ente pubblico come la Provincia e un altro ente pubblico come una federazione sportiva fanno coppia e squadra per raggiungere un unico obiettivo: fare sport e fare sport ad alti livelli, e non è cosa facile».

I COMMENTI Cardona ha poi parlato di «vero e proprio miracolo perché il Parco ippico “Valle dei Mulini” è una struttura quasi unica in Italia, e averla qui a Catanzaro può avere grandi ricadute non solo per la provincia di Catanzaro ma per l’intera Calabria. Io punto molto sull’attività sportiva e sull’attività sportiva che fa turismo, e questo impianto porta turismo e anche spettacolo. Lo conferma la presenza, grazie a facebook, di una delegazione arrivata dall’Argentina, che – ha rilevato il presidente di Fise Calabria – sta seguendo questo concorso ippico e può anche ammirare le bellezze del nostro territorio». A sua volta il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, affiancato dalla dirigente del Parco della Biodiversità Mediterranea, Rosetta Alberto, ha osservato: «E’ significativo che questo concorso si tenga in questa struttura di proprietà della Provincia per la quale stiamo profondendo grandi sforzi affinché sia un’eccellenza in Calabria, una struttura che al pari del Parco della Biodiversità con cui è in continuità, merita di essere al centro della nostra attenzione e della salvaguardia da parte di tutti noi. Questo parco infatti esiste se tutti noi lo amiamo. Ringrazio la struttura della Provincia per gli sforzi che quotidianamente vengono fatti per la Valle dei Mulini e – ha concluso Bruno – ringrazio tutti gli organizzatori e i partecipanti di questo concorso sportivo che ci consente di essere protagonisti in Calabria e nel Paese». Prossimo appuntamento al Parco Ippico “Valle dei Mulini” è un concorso nazionale organizzato agli inizi di agosto dalla Fise calabrese: magari gli argentini torneranno, e non da soli…

a. cant. 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto