Crotone, solo pari con la Lazio

Rimandato alla prossima gara l’obiettivo salvezza. Zenga: «Strano che alla fine vincano tutte»

CROTONE Finisce con un risultato che scontenta entrambe le squadre il match fra il Crotone, a caccia della salvezza, e la Lazio, in piena battaglia per un posto in Europa. A 5 minuti dal termine i biancocelesti hanno strappato la vittoria al Crotone, che viene superato dal Cagliari e staccato dal Chievo ed è ora terzultimo con la Spal, con cui ha però lo scontro diretto sfavorevole. I calabresi possono ancora sperare nella salvezza, ma una vittoria li avrebbe aiutati e di molto. Non demorde il mister Walter Zenga, che ha fine partita dice: «Ho detto ai miei ragazzi che hanno fatto una grande partita. Avevamo di fronte una squadra di ottimo livello, che lotta per la Champions. Abbiamo saputo sostenere l’avversario e la sorte. La Lazio ha creato tanto, ma siamo riusciti a contenerla». Se c’è una cosa di cui Zenga non sembra per nulla soddisfatto è l’arbitro, che al 17mo ha concesso un rigore ai biancocelesti per un fallo di Ceccherini. «Sul rigore secondo me c’è da discutere tantissimo sul fallo su Sampirisi prima che Lulic entri in area» dice Zenga ai microfoni di Sky. A quel goal i calabresi hanno saputo reagire trovando il pari con Simy che di testa anticipa Radu. La Lazio ha tentato di reagire, ma nella ripresa è stato il Crotone a trovare lo spunto favorevole con Ceccherini, autore del fallo da rigore, che su un cross anticipa Milinkovic e approfitta della mancata uscita di Strahoska per trovare l’angolino. Ma il serbo si riscatta con un goal da centravanti, a cinque minuti dalla fine. La partita si chiude sul 2 a 2. «Ora è quasi disumano pensare che domenica prossima non riusciamo a vincere e a non rimanere in serie A» dice Zenga, che polemizza «guardando la classifica fa specie rispetto a dieci giornate fa, stranamente alla fine iniziano a vincere tutte».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto