Pari contro la Casertana. Il Cosenza strappa il pass per il terzo turno

L’1 a 1 contro i “gemelli” campani assicura a Corsi e compagni la sfida valida per la final four di promozione. Il goal decisivo lo segna Tutino a nulla vale il pareggio di Finizio

COSENZA Ballano con i lupi i tifosi del San Vito Marulla di Cosenza. I rossoblu approdano al terzo turno della fase finale dei playoff promozione di serie B. Tutto concentrato nel primo quarto d’ora del primo tempo. Già al secondo minuto Gennaro Tutino porta in vantaggio il Cosenza. Prima azione e palla che finisce alle spalle di Forte, estremo difensore della Casertana. Okereke, uomo partita nel match di venerdì, è lanciato sulla fascia e serve al suo compagno una palla con il contagiri. La Casertana non ci sta alla goleada e non si fa gelare dal goal nei primi minuti. D’Angelo schiera un 3-5-2 compatto che fa valere l’uomo in più a centrocampo. Rajcic, registra d’esperienza, aspetta che la difesa a tre del Cosenza salga con un minuto di ritardo e pesca Finizio che controlla con il collo del piede e la mette sotto le gambe di Sarraco. Dal quarto d’ora per i ragazzi di Braglia, sostituito in panchina dal vice Occhiuzzi dopo la decisione del giudice sportivo, iniziano 75 minuti di sofferenza alla strenua difesa del pareggio. Alla ripresa in campo viene sacrificata la velocità di Okereke per Trovato che si dimostra geometra prezioso nell’economia del gioco. Non sposta gli equilibri neanche il triplice cambio al 75esimo. Solo sul finire Sarraco ci mette la pezza ad una sbavatura della difesa compatta che argina le incursioni di Meola. Nel corso della stagione la Casertana è stata una vera bestia nera. La posizione migliore in classifica dei silani dà però al pareggio il gusto della vittoria.

mi. pr.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password