«La Calabria tra le regioni con più progetti di impianti sportivi approvati»

Giovanni Malagò a Reggio Calabria per la riunione della Giunta del Coni: «Lo sport è una delle medicine per questa terra»

REGGIO CALABRIA «In Calabria la domanda di impiantistica sportiva è molto forte, a tutti i livelli e per tutte le discipline. Tanto che la Calabria è stata tra le regioni con più progetti approvati, a dimostrazione della voglia dei calabresi di realizzare una nuova generazione di impiantistica. È stato bello poter dare risposta alle tante istanze ricevute in questa regione perché lo sport è una delle medicine per questa terra». Lo ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò a Reggio Calabria per la riunione della Giunta regionale del Coni, svoltasi per la prima volta nella città calabrese. La giornata dedicata alla Calabria per il numero uno dello sport italiano è iniziata con l’inaugurazione di un impianto sportivo presso il Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Reggio Calabria, dove è attivo il corso ad indirizzo sportivo. In mattinata, poi, Malagò ha partecipato alla cerimonia inaugurale dell’anno scolastico presso l’Istituto Comprensivo “Carducci – V. Da Feltre” di Reggio Calabria, prima di raggiungere il Museo Archeologico Nazionale dove ha inaugurato, con il direttore Carmelo Malacrino, la mostra delle fiaccole olimpiche che resterà a Reggio fino a domenica 9 dicembre 2018. Presenti anche il presidente del Coni regionale Maurizio Condipodero (in foto con Malagò), il consigliere regionale Giovanni Nucera, il sindaco di Reggio CalabriaGiuseppe Falcomatà, il presidente del Comitato paralimpico calabrese Antonello Scagliola.
«Sono orgoglioso dell’entusiasmo dimostrato dai ragazzi delle scuole», ha detto Malagò dopo aver incontrato gli studenti delle due scuole reggine. «Siamo orgogliosi delle iniziative di Reggio Calabria, sia per quanto concerne la riunione della Giunta, sia per la calorosa accoglienza ricevuta nelle scuole e al museo. Le fiaccole prima erano esposte nel salone della presidenza del Coni. Sono felice che per un periodo staranno al Museo di Reggio, perché il messaggio dello sport deve arrivare soprattutto in questa terra». Nel pomeriggio, poi, si è svolta la riunione della Giunta nazionale presso la sede della Città Metropolitana. «Siamo onorati di avervi qui», ha dichiarato in apertura il sindaco Falcomatà. «La città si è preparata per questo giorno storico perché lo sport a Reggio non ha mai svolto una funzione limitata ai propri confini. Ha da sempre avuto un particolare significato in quanto veicolo di riscatto sociale e strumento per sviluppare l’orgoglio di appartenenza e il sentimento di identità. Attraverso lo sport la città è riuscita a rilanciare a livello nazionale un’immagine diversa e per questo – ha detto il primo cittadino reggino – lo sport è un fattore di crescita sociale, culturale ed economica».
«La riunione della Giunta a Reggio è l’ennesima dimostrazione di vicinanza e attenzione del Coni verso la città». In risposta ad una domanda sulla riqualificazione del campo Coni di Reggio Calabria, ormai di competenza degli enti locali, il sindaco Falcomatà ha ricordato che l’impianto rientra in «un progetto di riqualificazione a valere sui fondi comunitari 2007-2013 sul quale si sta lavorando con la Regione». «Nella riunione – ha detto Falcomatà – abbiamo presentato il progetto preliminare di riqualificazione della piscina comunale, avviato grazie a un finanziamento di cinque milioni di euro del Coni, nell’ambito del progetto Sport e Periferie. Siamo orgogliosi del progetto anche perché ci sarà una riqualificazione urbana oltre che sportiva». L’impianto già esiste ma non è più in esercizio e presenta una carenza di spazi di servizio e supporto. Il progetto ha tra gli obiettivi la valorizzazione dell’area nel rapporto con lo spazio pubblico, il potenziamento dell’impianto attraverso la realizzazione di tribune spettatori, bar, zone ristoro e aree ludiche, l’incremento della qualità dell’architettura e la creazione di una sinergia con gli interventi di rigenerazione urbana. Secondo il cronoprogramma, si prevede che la piscina comunale, per cui sono stati investiti 5 milioni di euro, sara’ completata nel 2022.
La Giunta del Coni ha deciso che il trofeo Coni 2019 si svolgerà nel mese di settembre in Calabria, con capofila Crotone e Isola Capo Rizzuto. Per il 2020 è stato assegnato alla Toscana con Chianciano Terme. Nel 2020 nascerà invece il Trofeo Coni per gli sport invernali e la prima edizione è stata assegnata al Piemonte.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto