Campionati nazionali di lotta libera, due medaglie per il Cus Cosenza

Sul podio per la categoria master-veterani del peso di 78 Kg, Giuseppe Monterosso che conquista l’argento. Bronzoinvece per Mattia Mandarino nella categoria esordienti del peso di 75 kg

COSENZA Tante soddisfazioni ed ottime indicazioni per il futuro arrivano per il maestro Metchakarov al termine dei campionati italiani di lotta libera che si sono disputati ad Ostia. Quattro atleti del Cus Cosenza hanno partecipato per le categorie: esordienti, juniores e master. Due nuove medaglie in bacheca conquistate da Giuseppe Monterosso e Mattia Mandarino rispettivamente nella categoria dei 78 chilogrammi master- veterani e 75 chilogrammi esordienti. Tantissimi incontri e diverse sfide all’ultimo colpo in tutte le categorie. Nei 70 chilogrammi juniores i calabresi sono riusciti a conquistare un settimo e nono posto. Alfredo Patenostro e Manuel Perrota hanno dato nella loro categoria con incontri testa a testa contro i più forti atleti di categoria. Patenostro ha vinto i primi due incontri della sessione ma al terzo ha ceduto gli oneri della vittoria al suo avversario. Uno stop che gli ha permesso di classificarsi settimo. Sorte diversa per il compagno di gruppo Perrotta che nel suo cammino, dopo la vittoria nel primo incontro, ha dovuto sfidare il campione d’Italia in carica contro il quale ha battagliato fino alla fine salvo poi arrendersi alla sua vittoria che lo ha condannato al nono posto nella classifica generale. Medaglia di bronzo invece per Mattia Mandarino che nella categoria 75 chilogrammi esordienti ha sbaragliato la concorrenza vincendo quattro incontri e fermandosi solo al quinto incontro. Un risultato però che gli ha assicurato il podio e quindi il bronzo finale.  Il gradino più alto dei calabresi, con la medaglia d’argento, lo ha pero conquistato l’atleta Giuseppe Monterrosso che nei 78 chilogrammi categoria master-veterani ha sbaragliato la concorrenza di tutti i suoi avversari e solo nell’incontro di finale cede ai punti contro il campione sfiorando l’impresa di portare a casa il titolo di campione nazionale.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto