Federvela Calabria e Basilicata: l’essenza del 2019

Le società veliche riunite a Cosenza per l’annuale assemblea di Zona. Resoconto del 2019 e progetti futuri.

Sabato 8 febbraio, nella sede del CONI Point di Cosenza, le società veliche della VI Zona F.I.V., timonata dalla Professoressa Valentina Colella, sono state convocate per l’Assemblea Zonale e deliberare sul corposo ordine del giorno che prevedeva, tra gli altri punti, l’assegnazione delle deleghe zonali a supporto delle attività del Comitato Zonale, il Vela Day, la ratifica del Calendario agonistico e le proposte per la promozione delle attività relative alle classi giovanili. Dopo l’accredito e le formalità preliminari, il presidente Colella ha orgogliosamente illustrato il resoconto dettagliato delle attività svolte. Per l’attività giovanile sono stati organizzati raduni tra Reggio Calabria e Crotone, relativi alle classi Optimist, Kitesurf, Laser e Windsurf, mentre il parasailing – presente all’assemblea il consigliere nazionale con delega al parasailing Fabio Colella – ha registrato attività sul territorio di Tropea, Reggio Calabria, Paola e addirittura in Portogallo, con l’atleta calabrese del CVC Vincenzo Gulino.
Un dato interessante è quello relativo all’attività promozionale svolta negli ultimi tre anni con il Progetto Vela Scuola. Anche se rispetto al 2018 il numero di iscritti ha subìto un leggero calo, è pur vero che si è passati da poco meno di 800 iscritti nel 2017 agli oltre 2.600 nel 2019. Il dato più significativo è l’altissima percentuale di “Nuovi iscritti” rispetto ai rinnovi. Un dato che fa ben sperare alla divulgazione dello sport velico e, più in generale, alla salvaguardia dell’ambiente, uno degli obiettivi principali su cui si concentra la Federvela. Importante anche il numero di associazioni veliche che hanno aderito al progetto nazionale Vela Day, in programma nel 2020 il 2 giugno, che ha visto l’adesione di 16 circoli e di tantissimi giovani e meno giovani avvicinarsi al mondo della vela.
Un’altra manifestazione importante su scala regionale è stata l’organizzazione dei Meeting Scuola Vela, a cui hanno partecipato i giovanissimi allievi delle Scuole Vela di ben sette circoli, organizzati lungo tutta la costa delle due regioni appartenenti alla VI Zona FIV. Non mento intensa è stata l’attività di formazione, con molti corsi dedicati agli Ufficiali di Regata (Udr) e con aggiornamenti validi anche per gli aspiranti sulla procedura di protesta.
Ma una delle attività che in zona è sempre in fermento e ricca di appuntamenti sia zonali che nazionali, è la vela d’altura, a partire dal Campionato Italiano Assoluto Altura svoltosi a Crotone, organizzato dal Club Velico. Questo settore in VI Zona è sempre più partecipato e in continua crescita. Infatti, si organizzano campionati sia sul Tirreno, a partire da quello del Santa Venere di Vibo, a cui, negli ultimi anni, si sono affiancati quello sullo Jonio, organizzato dal Circolo Marina degli Argonauti, e dal Vela Club di Tropea e dal Centro Velico Lampetia di Cetraro sul Tirreno che, tra l’altro, primeggia anche in regate organizzate oltre i confini della Calabria. L’altura è un settore che negli ultimi anni sta coinvolgendo sempre più velisti, anche grazie alle regate organizzate in Calabria dal CVSV e che sono entrate di diritto nel circuito nazionale offshore come la Cyclops Route e la Marsili Race, tant’è che il presidente Colella da quest’anno ha deciso di affiancare al delegato di zona Altura un’apposita Commissione per sviluppare al meglio le attività.
In zona, però, non si organizzano soltanto gare di altura, ma manifestazioni importanti dedicate a molte tipologie di barche e aperte a ragazzi di ogni età, come quelle rivolte ai giovanissimi velisti della classe Optimist e agli atleti che gareggiano in Laser, Windsurf e Kitesurf. Regate zonali, nazionali e internazionali come il Trofeo Kinder (Club Velico Crotone), il Campionato Italiano in singolo e la Coppa Primavela (Made in Med Sailing-Circolo Velico Reggio-Freespirits Reggio Calabria), e la Fase Nazionale Trofeo CONI (LNI Crotone). Tra le regate internazionali spicca il Kite Foil World Cup di Gizzeria, la Mediterranean Cup del CV Reggio, la regata più longeva della Calabria insieme al Pantavela del Centro Velico Lampetia di Cetraro, e la Canrival Race del CV Crotone.
Infine, ecco una sintetica analisi relativa al tesseramento delle 35 società veliche affiliate alla Federvela Calabria e Basilicata, a cui risultano iscritti oltre 4.000 tesserati. Numeri altissimi raggiunti con i Progetti Vela Scuola, ma non altrettanto soddisfacenti se si prendono in considerazione i tesseramenti ordinari, su cui si dovrà lavorare per far crescere ancora di più questa splendida terra baciata dal sole e ricca di meravigliosi borghi e città affacciate su questo meraviglioso mare.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto