Emergenza Covid, la Reggina pagherà per intero gli stipendi dei suoi calciatori

Lo comunica in una nota il presidente Luca Gallo: «Ai giocatori sarà corrisposto l’intero ammontare pattuito al momento della firma del contratto». Ghirelli: «Contento ma tutti devono fare grandi sacrifici se vogliamo che il calcio rimanga dopo i crateri aperti dal maledetto virus»

Reggina

REGGIO CALABRIA La Reggina pagherà interamente gli stipendi ai propri giocatori. Lo ha comunicato il presidente Luca Gallo. «Nonostante l’emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell’attività sportiva, – si legge nella nota del club – ai calciatori e staff tecnico verrà corrisposto l’intero ammontare pattuito al momento della sottoscrizione del contratto che sarà spalmato nei mesi rispettando le scadenze federali attuali o quelle comunque successivamente determinate dal Consiglio Federale». Una decisione diversa da quella presa dal Monza, altro club di serie C che ha trovato un accordo con calciatori e con tutto lo staff tecnico per ridurre gli stipendi del mese di marzo del 50%.

GRANDI SACRIFICI «Siamo in regime di libero mercato, se la società Reggina ha le risorse io ne prendo atto e sono contento che c’è chi non soffrirà. Detto questo, nulla cambia sulla reale situazione delle società di serie C». Così il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli commenta la decisione del club calabrese di non ridurre gli stipendi dei suoi giocatori e sottolinea che «c’è il rischio della continuità aziendale e tutti debbono fare grandi sacrifici se vogliamo che il calcio che fa bene al Paese rimanga dopo i crateri aperti dal maledetto virus».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto