Crotone, parla Messias: «La promozione in Serie A? Sarebbe spettcolare»

L’attaccante brasiliano del club rossoblù: «Una cosa da raccontare ai nipoti ma noi nel frattempo stiamo aspettando e ci stiamo preparando per tornare in campo»

Junior Messias

CROTONE «Mi piace il calcio offensivo di Stroppa e cerco di dare il massimo in ogni ruolo: la promozione con il Crotone sarebbe meravigliosa». Così Junior Messias, l’attaccante brasiliano esploso, a 29 anni, con la maglia dei calabresi, a ‘Extratime’ su Radio 1 Rai. «Mi sono adattato bene perché la squadra gioca a calcio e palla a terra – spiega l’ex punta del Gozzano – Mister Stroppa ha un modo di giocare molto offensivo. Ed è proprio il modo in cui mi piace giocare. E’ un gioco propositivo, in fraseggio palla a terra e in questo modo è più semplice fare la punta piuttosto che quando si butta la palla in avanti, anche perché il mio forte non è giocare con le spalle alla porta». Al momento dello stop per la pandemia di Covid-19, il Crotone era secondo in classifica a 20 punti dal Benevento: «Sono già entrato nella storia del Crotone perché dopo tanti anni siamo tornati a vincere il derby in Serie B (con il Cosenza): 1-0 grazie al mio gol». «Se arrivasse anche la promozione in Serie A, per me, sarebbe spettacolare: dell’eccellenza fino alla Serie B e poi in Serie A. Una cosa da raccontare ai nipoti. E sarebbe un piacere enorme regalare una gioia simile a questa città e ai tifosi che ci fanno lavorare tranquilli». Per quanto riguarda un’eventuale ripresa, Junior Messias, nativo di Belo Horizonte, sottolinea che «chi ama il calcio vuole che si torni a giocare, però le condizioni sono quelle che sono. Non tocca a noi decidere quando e come. Ci sono le persone adatte per prendere decisioni, ma noi nel frattempo stiamo aspettando e ci stiamo preparando per tornare in campo».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto