Serie A, tutto facile per la Roma a Crotone (1-3)

La befana porta in regalo tre punti facili per la Roma che non deve neppure sforzarsi più di tanto contro un Crotone apparso in crisi di gioco e determinazione. Primo tempo in discesa per i giallorossi che chiudono in vantaggio 3-0 (doppietta di Mayoral, rigore di Mikhitaryan). Golemic accorcia a metà ripresa

CROTONE La befana porta in regalo tre punti facili per la Roma che non deve neppure sforzarsi più di tanto contro un Crotone apparso in crisi di gioco e determinazione. Tre punti che lanciano i giallorossi a tre punti dal secondo posto in classifica. Roma troppo superiore rispetto all’undici di Stroppa. La squadra di Fonseca – che tiene a riposo titolari come Dzeko, Veretout, Kumbulla e Pellegrini – chiude la gara nel primo tempo segnando tre reti facile facile e confermando che quella di Stroppa è la peggior difesa del torneo: 38 gol presi di cui 9 nelle ultime due gare.
Il Crotone prova a giocare ma è inoffensivo in avanti. Si scopre troppo ed è incapace di fermare le folate della Roma, che va a nozze facendo il gioco che predilige.
Protagonista del primo tempo è Borya Mayoral che dopo 7 minuti va in gol deviando in rete da pochi passi il cross di Mikhitaryan, che sulla sinistra si salta facilmente Pedro Pereira e Magallan.
L’attaccante spagnolo della Roma, poi, fa tutto da solo quando al 27′ scaglia con potenza e precisione il pallone sotto l’incrocio dove Cordaz non può arrivare. Neppure il doppio svantaggio scuote i crotonesi che, pur conoscendo i propri limiti in difesa, continuano a lasciare campo alla Roma e si fanno prendere sempre in contropiede come accade anche in occasione del terzo gol causato da un fallo in area di rigore di Golemic sull’inarrestabile Mayoral. Mikhitaryan trasforma.
Nel secondo tempo, a giochi ormai fatti, la Roma continua a mantenere il controllo del gioco pur lasciando il possesso palla al Crotone. I rossoblù di Stroppa fanno sicuramente meglio dei primi 45 minuti e, anche per via del rilassamento dei giallorossi, riescono a creare qualche problema per Pau Lopez.
La Roma si vede solo al 19′ con Pellegrini, subentrato nel secondo tempo, che impegna Cordaz in tuffo. Il Crotone mette dentro anche Rivière al posto del centrocampista Eduardo, ma il più pericoloso resta Messias che al 24′, con un colpo di testa, chiama il portiere della Roma ad un volo sotto l’incrocio. Sul corner il Crotone va in gol con Golemic. La rete dà vigore ai calabresi e per questo Fonseca mette dentro anche Veretout per
alzare la diga a centrocampo. Al 39′ occasione per Simy il cui tiro è salvato sulla linea da Smalling, con Pau Lopez fuori causa. L’ingresso di Dzeko nel finale permette alla Roma di tenere il Crotone lontano dalla sua area e di mantenere il vantaggio sugli avversari.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto