Calcio violento, 22 daspo nel Reggino

REGGIO CALABRIA Nei mesi di aprile e maggio 2016, a seguito dei disordini accaduti in tre incontri di calcio disputati nella provincia reggina, sono stati adottati 22 provvedimenti di daspo….

REGGIO CALABRIA Nei mesi di aprile e maggio 2016, a seguito dei disordini accaduti in tre incontri di calcio disputati nella provincia reggina, sono stati adottati 22 provvedimenti di daspo. È quanto si legge in una nota della questura di Reggio Calabria. Dieci provvedimenti di daspo sono stati emessi in data il 6 aprile 2014 nei confronti dei tifosi della squadra di calcio “Asd Città di Siracusa”,: M. D. di anni 31; M. F. M. di anni 25; H. S. R. di anni 20; H.A. di anni 35; R. C. di anni 28; S. G. di anni 28; S. C. di anni 36; G. S. di anni 21; C. P. di anni 25; M. S. di anni 32. Gli uomini durante l’incontro disputatosi il 10 febbraio 2016 nello stadio comunale di Palmi valevole per il campionato di calcio di serie D girone I, avrebbero aggredito i dirigenti e uno steward della “Us Palmese 1912” e invaso la tribuna ospiti. Un provvedimento di daspo è stato emesso il 20 maggio 2016 nei confronti di C.T. di anni 45, tifoso della squadra di calcio “Società sportiva Rosarno Nucera Rossi”, per l’aggressione fisica nei confronti dell’arbitro dell’incontro tra la suddetta squadra e quella della “Associazione sportiva Aspri Padre Monti Polistena”, valevole per il Campionato regionale Allievi, disputatosi il 19 marzo 2016 presso lo stadio di Polistena. Otto provvedimenti di daspo sono stati emessi in data 24 maggio, a seguito dei disordini occorsi durante l’incontro tra le compagini calcistiche “Ac Locri 1909” e “Asd Città di Siderno” il 6 marzo presso lo stadio comunale di Locri, a carico dei seguenti tifosi per violazione delle prescrizioni del daspo, incitamento e induzione alla violenza in occasione di manifestazioni sportive, accensione e uso di fumogeni e lancio di oggetti nel rettangolo di gioco: C. R. F. di anni 20; C. D. di anni 25; S. G. di anni 36; B. G. di anni 61; F. F. di anni 32; F. A. di anni 33; B. C. di anni 43; F. M. di anni 20. Altri tre provvedimenti sono stati emessi il 26 maggio nei confronti dei dirigenti della squadra “Atletico Catona”, L. G. di anni 31, I. G. di anni 41 e P. G. P. di anni 53. Durante l’incontro tra la predetta squadra e “Cs Lazzaro 1974”, disputatosi l’8 maggio nello stadio comunale di Villa San Giovanni, si sarebbero resi responsabili di invasione di campo, minacce e aggressione nei confronti del direttore di gara. Per tutte le persone coinvolte è stato prescritto l’obbligo di presentazione presso gli uffici di polizia competenti per territorio.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto