Amaro ritorno allo Scida per il Crotone

CROTONE È il giorno di Crotone-Napoli. Allo stadio Ezio Scida i lavori sono ancora in corso, ma i rossoblu ritrovano i loro tifosi. Di fronte il Napoli di Sarri, che…

CROTONE È il giorno di Crotone-Napoli. Allo stadio Ezio Scida i lavori sono ancora in corso, ma i rossoblu ritrovano i loro tifosi. Di fronte il Napoli di Sarri, che dopo tre ko di fila vuol tornare alla vittoria. Mister Nicola si affida all’esperienza di Palladino e Claiton, Sarri rinuncia al turnover e conferma Hamsik e Mertens.Al 5′ Napoli pericolosissimo con Hamsik che di destro, in area, sfiora il palo alla destra di Cordaz. Il Crotone soffre sopratutto sulle fasce, Mertens  mette in mezzo al 15′ per Gabbiadini che in spaccata calcia centrale con Cordaz bravo a parare. Ma il Napoli gioca meglio e al 17′ Callejon di destro fulmina Cordaz, con Ferrari che tenta, senza successo, di salvare la porta rossoblù. Il Crotone risponde agli attacchi partenopei e va vicino al pari. Allan perde palla al limite dell’area campana, Falcinelli ne approfitta e serve Palladino che di destro batte a colpo sicuro ma Reina compie una gran parata ed evita il peggio. Al 32′ la gara cambia, Gabbiadini compie un fallaccio e viene espulso. Ma al 35′ il Napoli raddoppia con Maksimovic, che sugli sviluppi di un corner approfitta del doppio liscio di Salzano e Cordaz e manda in rete di destro. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio e con i rossoblù che raggiungono gli spogliatoi accompagnati dai fischi dello Scida.
Nella ripresa Nicola cambia, fuori Salzano e Tonev, dentro Simy e Stoian. La musica non cambia, il Napoli anche se in dieci comanda il gioco, il Crotone tenta a fatica di rendersi pericoloso. Ci riesce 22′ con Simy che solo davanti a Reina spara di sinistro sopra la traversa. Mertens è scatenato e spaventa ancora la difesa rossoblu che si salva grazie a Claiton. Il Crotone ci prova ed al 33′ Falcinelli in area di destro calcia a botta sicura e Reina compie una grande parata, sulla ribattuta Rodhen (appena entrato) calcia sul palo. Al 44′ il Crotone accorcia le distanze con Rosi che a due passi dalla linea di porta non sbaglia e trafigge un ottimo Reina. Si chiude  con una sconfitta e con i fischi del pubblico crotonese la sfida tra Crotone e Napoli. Pitagorici troppo timidi e poco propositivi. Il Napoli non ha sofferto nonostante l’inferiorità numerica e ha rischiato solo nel finale di buttar via i tre punti. Per il Crotone la crisi continua e neanche il supporto dei tifosi è servito a dare entusiasmo a una squadra spenta e senza identità.

Fabio Benincasa
redazione@corrierecal.it





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto