Il Cosenza prende Perez (ma il suo “saluto” non piace ai tifosi)

COSENZA Leonardo Perez è un nuovo calciatore del Cosenza Calcio. L’ufficialità è attesa nelle prossime ore, dopo le visite mediche di rito e la firma sul contratto. L’arrivo dell’attaccante però…

COSENZA Leonardo Perez è un nuovo calciatore del Cosenza Calcio. L’ufficialità è attesa nelle prossime ore, dopo le visite mediche di rito e la firma sul contratto. L’arrivo dell’attaccante però ha già scatenato l’ira di parte della tifoseria cosentina, contrariata per il “saluto romano” che Perez mostra fiero dopo ogni gol.
Un gesto che ha scatenato, ad Ascoli, la reazione veemente dell’Associazione partigiani che ha condannato l’esultanza del giocatore bianconero, accusato di aver oltraggiato – in più occasioni – l’immagine della città.
I compagni di squadra lo hanno sempre difeso, qualcuno lo ha ribattezzato “il saluto del soldato Perez”. Lui – cognome sudamericano e cuore pugliese – ha respinto le accuse, la sua esultanza «non è un omaggio al Duce, ma un gesto privo di qualsiasi significato politico».
Di gol in carriera ne ha segnati davvero pochi, ma le sue doti tecniche e la duttilità tattica hanno spinto il ds dei calabresi Stefano Trinchera a portarlo a Cosenza. Braglia avrà a disposizione un attaccante capace di ricoprire tutti i ruoli d’attacco, Leonardo Perez può agire da prima o seconda punta ed in carriera ha giocato e bene anche come esterno in un tridente.
A 29 anni ha deciso di lasciare Ascoli e la Serie B, mettendosi in gioco a Cosenza. La Serie C per ripartire, un pubblico – quello rossoblù – da conquistare. Aspettando il primo gol con la nuova maglia…

f. b.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto