Ultimo aggiornamento alle 17:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Salerno resta sull`Aventino

Non fa passi indietro Nazzareno Salerno. Le dimissioni da presidente della commissione Sanità in consiglio regionale, evidentemente, non sono servite per produrre gli effetti sperati. Salerno prote…

Pubblicato il: 16/08/2011 – 22:09
Salerno resta sull`Aventino

Non fa passi indietro Nazzareno Salerno. Le dimissioni da presidente della commissione Sanità in consiglio regionale, evidentemente, non sono servite per produrre gli effetti sperati. Salerno protesta contro i commissari straordinari dell`Asp di Vibo che hanno ridimensionato le funzioni degli ospedali di Tropea e Serra San Bruno. Ufficialmente, l`esponente del Pdl a Palazzo Campanella non dice nulla sul governatore e sulla giunta ma è appare evidente che il suo malcontento investe pure le scelte compiute da Scopelliti che è pure il commissario ad acta per l’emergenza sanitaria in Calabria. L’aut aut di Salerno è collocato al termine di una lunga nota diramata in serata: «È mio dovere difendere il diritto alla salute della popolazione vibonese che può essere garantito mettendo in pratica una reale discontinuità e la riorganizzazione delle posizioni dirigenziali dell`Asp e, a tal proposito, non escludo nuove azioni per perseguire questo scopo ed essere al fianco delle nostre comunità». Salerno mette le mani avanti e manda “segnali” al governatore anche sul versante relativo all’applicazione del Piano di rientro dal deficit: «Sarebbe un errore grossolano associare all`applicazione del decreto 18 l`impossibilità di provvedere ad una efficace organizzazione nei presidi ospedalieri del Vibonese. Il presidente Scopelliti ha chiarito che il Piano di rientro va tradotto in realtà, ma sono convinto che egli è altrettanto certo del fatto che comunque bisogna garantire quei livelli essenziali di cui la popolazione non può fare a meno».
Il finale di Salerno è al vetriolo: «I cittadini si aspettavano azioni più incisive da una commissione nominata dal ministero dell`Interno per eliminare le infiltrazioni mafiose e che, invece, ha, allo stato, preservato i responsabili del disastro sanitario». In attesa dei chiarimenti invocati, l`esponente dei berluscones rimane sull’Aventino.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x