Ultimo aggiornamento alle 12:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Antiracket nella bufera, 2 procure indagano Manzi

LAMEZIA TERME Ha ammesso le sue responsabilità, ha dato lui stesso notizia dell`indagine che lo riguarda: insomma, Frediano Manzi non si smentisce e torna a essere un caso. Il presidente dell`assoc…

Pubblicato il: 23/11/2011 – 18:44
Antiracket nella bufera, 2 procure indagano Manzi

LAMEZIA TERME Ha ammesso le sue responsabilità, ha dato lui stesso notizia dell`indagine che lo riguarda: insomma, Frediano Manzi non si smentisce e torna a essere un caso. Il presidente dell`associazione “Sos racket e usura” è stato iscritto nel registro degli indagati dalle procure della Repubblica di Milano e Busto Arsizio. Manzi, che prima di essere interrogato ha diramato una nota in cui portava a conoscenza l`opinione pubblica dell`inchiesta a suo carico, è formalmente indagato per alcuni degli attentati da lui subiti tra il 2009-2010 e perché, gli stessi, sarebbero stati, in qualche modo, organizzati dallo stesso commerciante forse con lo scopo di attirare l`attenzione su di sè. Da quel che si è saputo, Manzi avrebbe ammesso le sue colpe affermando, sempre nella stessa nota, che ai magistrati ha voluto «dimostrare con i fatti che nei miei confronti e della mia famiglia si è volutamente tenuto un livello basso di attenzione delle forze dell`ordine anche a causa delle pesantissime denunce ed inchieste in questi ultimi due anni portate avanti con onore dalla associazione». Una storia in ogni caso contraddittoria.  Fra gli altri in passato Manzi aveva denunciato l`ex-prefetto e capo del Fondo per le vittime del racket, Carlo Ferrigno, il quale è indagato per aver ottenuto prestazioni sessuali in cambio di danaro per le vittime dell`usura.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x