Ultimo aggiornamento alle 18:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Aprire una nuova fase nel Pd calabrese»

VIBO VALENTIA Da una crisi può venire una opportunità, l’apertura di una fase nuova. Su questa possibilità puntano quanti fanno riferimento all’area Modem dentro il Pd calabrese che si sono riuniti…

Pubblicato il: 26/11/2011 – 19:44
«Aprire una nuova fase nel Pd calabrese»

VIBO VALENTIA Da una crisi può venire una opportunità, l’apertura di una fase nuova. Su questa possibilità puntano quanti fanno riferimento all’area Modem dentro il Pd calabrese che si sono riuniti a Vibo. Un’assemblea parecchio affollata, da militanti, consiglieri regionali e deputati, davanti ai quali Gimo Polimeni ha tenuto la sua relazione, spiegando proprio che il rapido mutamento della situazione politica nazionale ha riaperto scenari e possibilità politiche che prima non erano previsti. Dentro questo quadro del tutto inedito, frutto della crisi economica e dell’implosione del centrodestra berlusconiano, secondo Polimeni il Pd può giocare un ruolo fondamentale, quello di cogliere l’opportunità di riproporsi puntando sulla credibilità della proposta politica e delle persone che ne sono i rappresentanti. Polimeni sa che la crisi del centrodestra però non è solo nazionale, ma anche calabrese. Qui vacillano i miti del “modello Reggio”, si manifesta palesemente una mancanza di proposte politiche, mentre un lento disfacimento della coesione della classe dirigente della destra regionale pare già cominciato, con le prese di distanze di alcuni importanti personaggi ieri vicini al presidente della Regione. Pure in Calabria dunque si aprono scenari nuovi, ai quali il Pd deve giungere pronto, in grado di formulare proposte e avanzare idee innovative. E il tema del rinnovamento tocca pure la questione della classe dirigente, dentro la quale devono trovare spazio nuove energie. Un tema che pure Salvatore Scalzo ha affrontato nel suo intervento. L’assemblea è stata chiusa dalle parole di Marco Minniti, che inevitabilmente è partito da uno sguardo nazionale, per poi approdare alle questioni calabresi. Qui la crisi del centrodestra, secondo Minniti, ha origine anche nella inadeguatezza della sua leadership, supina davanti alle scelte del «governo più nordista della storia della Repubblica» e spesso complice dell’impoverimento della nostra regione. Di qui l’urgenza di costruire un progetto politico capace di coniugare il necessario rinnovamento con una riconquistata credibilità anche personale, in modo da essere pronti alle prossime sfide.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb