Ultimo aggiornamento alle 15:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Tariffe Sorical, Legautonomie diffida la Regione

CATANZARO Una diffida extragiudiziale alla Regione per intevenire sulla vicenda Sorical e tesa a recepire le osservazioni della Corte dei conti e a rettificare le tariffe. E, inoltre, qualora entro…

Pubblicato il: 16/04/2012 – 15:48
Tariffe Sorical, Legautonomie diffida la Regione

CATANZARO Una diffida extragiudiziale alla Regione per intevenire sulla vicenda Sorical e tesa a recepire le osservazioni della Corte dei conti e a rettificare le tariffe. E, inoltre, qualora entro 90 giorni l`Ente non si attivi, una class action con i sindaci calabresi contro la stessa Sorical. È quanto ha deciso la direzione regionale di Legautonomie che si è riunita stamani. «L`iniziativa – ha sostenuto il presidente di Legautonomie, Mario Maiolo – serve per sollecitare una proficua discussione sulla gestione del sistema idrico integrato calabrese e in generale su tutto il sistema dei servizi pubblici locali. La diffida, se pur rivolta alla Regione, non ha come controparte questa amministrazione regionale alla quale ci rivolgiamo affinché, anche alla luce delle pesanti censure mosse dalla Corte dei conti calabresi, si faccia promotrice di una svolta nel settore, svolta che chiedono soprattutto gli enti locali e i cittadini utenti». «In questi tre mesi – ha aggiunto – spingeremo sulla Regione ad intervenire e dall`altra opereremo sul territorio con i sindaci per fare il punto rispetto ai rapporti con la Sorical e, più in generale, sul sistema idrico integrato. Questa nostra iniziativa, così come la richiesta dell`istituzione di una Commissione d`inchiesta regionale, serve a prendere in mano il problema del ciclo integrato dell`acqua, ed anche della depurazione, nel momento in cui nella Sorical, che è stato un po` l`impaccio a tutta la gestione del sistema, e lo diciamo dal `96, il socio privato Veolia vuole andare via. Pensiamo serva una riflessione più approfondita per rendere protagonisti gli enti locali e valutare l`opportunità di una società mista che gestisce principali acquedotti e adduzione». La direzione ha approvato l`iniziativa sulla quale ha successivamente relazionato il sindaco di Torre di Ruggiero, Giuseppe Pitaro, nonché avvocato incaricato di seguire la vicenda, che ha illustrato la bozza della diffida che sarà inviata alla Regione. La direzione ha altresì convenuto di avviare una campagna di informazione sul territorio regionale coinvolgendo il maggior numero possibile di sindaci calabresi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x