Ultimo aggiornamento alle 23:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La città di Scalzo: viva, orgogliosa e libera

La riscossa di Catanzaro ha tre parole d`ordine: libera, orgogliosa e viva. È il capoluogo che Salvatore Scalzo traccia nel suo programma. Un piano di interventi «peri prossimi dieci anni di govern…

Pubblicato il: 17/04/2012 – 13:38
La città di Scalzo: viva, orgogliosa e libera

La riscossa di Catanzaro ha tre parole d`ordine: libera, orgogliosa e viva. È il capoluogo che Salvatore Scalzo traccia nel suo programma. Un piano di interventi «peri prossimi dieci anni di governo», spiega convinto il candidato del centrosinistra davanti a una sala gremita. Tre le direttive indicate per traghettare la città fuori dalle sabbie mobili in cui è precipitata: cultura, turismo, sanità. Tre settori che possono rappresentare, nella visione di Scalzo, il futuro del capoluogo. A partire dall`università «di eccellenza e integrata con il tessuto produttivo della città». È il quartiere Lido, invece, a «rilanciare  la vocazione turistica di Catanzaro attraverso un concorso internazionale di idee che ridisegni in maniera funzionale l’intera fascia costiera dal fiume Corace al fiume Alli». Necessarie opere strategiche come «il lungomare e il porto». Scalzo propone, poi, una «defiscalizzazione per gli edifici della prima fascia costiera, al fine di agevolare le attività turistico-ricettive». Infine, la sanità d`eccellenza con la creazione di un “polo” che sia punto di riferimento per l`intera regione.
Ma se questo è il futuro, il candidato del centrosinistra non dimentica gli interventi urgenti che servono per rendere vivibile il capoluogo. I veri temi caldi della campagna elettorale: trasporti, rifiuti e periferie. Il centrosinistra immagina «una mobilità su scala provinciale e l`introduzione del biglietto unico integrato per una più semplice fruizione dei mezzi pubblici». Obiettivo differenziata, con una percentuale del 65% da raggiungere entro cinque anni. E poi, i quartieri come Corvo e Pistoia che potrebbero diventare cittadelle dello sport. Non un libro dei sogni, sottolinea più volte Scalzo, ma un`agenda di interventi realizzabili grazie a una maggiore capacità di usufruire di fondi europei, a una burocrazia più snella e motivata, all`accorpamento delle società partecipate.
Un programma scritto a più mani, a cui hanno partecipato, ognuno per il proprio settore di competenza, professionisti dalle diverse esperienze di vita: il docente universitario Nicola Fiorita, la giovane esperta di reperimento fondi Alessia Arena, l`architetto Silvia Frustaci, il commercialista Gianni Parisi. Scalzo mostra ottimismo: «Possiamo vincere al primo turno». Gioisce per la decisione della Commissione elettorale di procedere con il sorteggio e non con la nomina per gli scrutatori: «Si tratta di un passo importante della democrazia in questa città e del rispetto del diritto al voto libero». Vinta la prima battaglia, il giovane candidato con il centrosinistra è sicuro di avere «il vento in poppa».

Il programma di Scalzo

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x