Ultimo aggiornamento alle 13:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Discarica Longhi Bovetto, assolto Scopelliti

ROMA Annullamento senza rinvio «perché il fatto non costituisce reato». Questa la decisione presa dalla sesta sezione penale della Cassazione, ribaltando le sentenze dei giudici di primo e secondo …

Pubblicato il: 09/04/2014 – 21:49
Discarica Longhi Bovetto, assolto Scopelliti

ROMA Annullamento senza rinvio «perché il fatto non costituisce reato». Questa la decisione presa dalla sesta sezione penale della Cassazione, ribaltando le sentenze dei giudici di primo e secondo grado che avevano condannato il governatore “dimissionario” della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, per omissione di atti d’ufficio nell`ambito del processo sulla discarica di Longhi Bovetto. E l’assoluzione arriva anche per l’ex dirigente comunale Igor Paonni, anche lui in precedenza condannato in entrambi i gradi di giudizio. Per entrambi, la Suprema corte ha escluso l’esistenza del dolo nella condotta dell’ex sindaco e del dirigente comunale nella gestione delle procedure di bonifica del sito, all’indomani della dismissione della discarica.
In precedenza, i giudici di merito avevano invece confermato l`impianto accusatorio ricostruito nell’inchiesta coordinata dal pm Sara Ombra, secondo cui Scopelliti, come ex sindaco di Reggio, non avrebbe messo in atto le dovute azioni di programmazione, controllo e vigilanza sull`operato del dirigente Paonni, curatore del progetto preliminare e della realizzazione delle opere necessarie alla bonifica dell`ex discarica, chiusa nel 1999 e mai realmente messa in sicurezza.
Tanto Scopelliti, come Paonni erano stati dunque condannati per non aver vigilato sullo smaltimento del percolato, liquame derivante dalla decomposizione dei rifiuti, la cui eliminazione – un intervento da 6mila euro – è stato finanziato con estremo ritardo rispetto al progetto di bonifica del sito curato da Paonni e approvato nel 2006. Il caso all`epoca era esploso anche perché nelle immediate vicinanze dell`ex discarica è presente una scuola elementare ultimata da 10 anni, ma che non era mai potuta divenire operativa proprio a causa della mancata bonifica dell’area. Nell`ultima udienza, il sostituto pg di Cassazione Oscar Cedrangolo aveva chiesto di dichiarare prescritto il reato contestato ai due imputati. (0040)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x