Ultimo aggiornamento alle 17:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Callipo: «Ho incontrato Magorno». E Villella attacca Corbelli

Gianlcua Callipo smentisce la nota diffusa tramite l’Ansa e spiega che all’incontro convocato dal segretario regionale Ernesto Magorno, oltre a Mario Oliverio, era presente anche lui: «Ho incontrat…

Pubblicato il: 27/08/2014 – 17:08
Callipo: «Ho incontrato Magorno». E Villella attacca Corbelli

Gianlcua Callipo smentisce la nota diffusa tramite l’Ansa e spiega che all’incontro convocato dal segretario regionale Ernesto Magorno, oltre a Mario Oliverio, era presente anche lui: «Ho incontrato il segretario Magorno nella sede del partito a Lamezia intorno alle 13,30, perché sino alle 13 sono stato impegnato con il sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi, che ha partecipato a Pizzo, nella mia città, a un importante incontro sulla Scuola e sulle novità della riforma che il governo si appresta a varare. Un impegno istituzionale già fissato da tempo che mi ha impedito di raggiungere Lamezia prima. Non corrisponde al vero, quindi, che a incontrare il segretario sia stato soltanto Oliverio. Con Magorno abbiamo fatto il punto della situazione e ci siamo aggiornati alla riunione con tutti i partiti della coalizione. Personalmente – prosegue Callipo –, con riguardo alle primarie, non mi interessa questo continuo rincorrersi di presunte notizie e presunte smentite, che appassionano soltanto gli addetti ai lavori. Cose che la gente normale, quella alle prese con la crisi, la disoccupazione e con i problemi di tutti i giorni, non capisce. Anzi, la verità è che non gliene frega proprio nulla. Non ho mai smesso di credere che le primarie si facciano, tanto che non ho mai interrotto il mio giro in lungo e largo per la Calabria, incontrando ogni giorno centinaia di persone. Anzi, forse qualcuno non si è accorto che le primarie si stanno già tenendo da settimane, perché la campagna è in pieno svolgimento e ognuno ha la possibilità di metterci la faccia e dire qual è la Calabria che immagina e vorrebbe. Io continuerò per la mia strada, nel tentativo di far prendere piena coscienza ai calabresi della posta in gioco, cioè il loro futuro. È questo il punto vero, il resto sono giochetti che non mi appartengono e non mi interessano. Penso dunque che bisogna spegnere ogni tensione, fare meno chiacchiere e giungere al più presto a fissare la data delle elezioni regionali. Che dovranno avvenire prima possibile, come tutti stiamo invocando da tempo. Si voti subito per dare certezze ai calabresi. Io credo nel valore della coalizione di centrosinistra e confido nelle scelte che saranno fatte. Prima di tutto la Calabria».
E sempre dal fronte del Partito democratico arriva anche una nota a firma del vicesegretario regionale Bruno Villella che attacca, definendola strumentale, la posizione assunta dal leader del Movimento Diritti civili. «Franco Corbelli, iscrivendo il suo movimento alle primarie istituzionali, ha di fatto prodotto – secondo Villella – un tentativo di rinviare le elezioni regionali, tenendo il sacco ai “furbetti” che non vogliono che i calabresi si esprimano con il voto ad ottobre, per dare in tempi brevi un governo certo alla nostra regione» . Il vicesegretario regionale del Pd prosegue: «Il leader del Movimento Diritti Civili parla di una bella giornata per la democrazia, io, invece, dico che si tratta di una pagina nera per la Calabria, perché Corbelli si rende volenteroso esecutore dei desideri della presidente Stasi e di tutto il centrodestra che, utilizzando strumentalmente le primarie, cercano di rinviare il più possibile il voto per continuare a spartire incarichi e poltrone, sperperando denaro pubblico e coltivando i propri interessi nel vano tentativo di acquisire il consenso perduto». Conclude Villella: «Le gravi emergenze che vive la nostra regione non possono aspettare e la Calabria ha bisogno in tempi brevissimi di un governo certo e legittimato. Corbelli con la sua scelta ha vanificato la possibilità di dare subito la possibilità ai cittadini di decidere del loro futuro. Se ne assumerà, per questo, tutta la responsabilità, di fronte ai calabresi, stanchi di questo triste balletto sulla data delle elezioni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x