Ultimo aggiornamento alle 19:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Caso Sarlo: sentiti Caligiuri, Pugliano e Aiello

CATANZARO Due assessori regionali, Mario Caligiuri e Francesco Pugliano, e l’ex componente della giunta e attuale senatore del Nuovo Centrodestra, Piero Aiello, sono stati sentiti come testimoni ne…

Pubblicato il: 22/09/2014 – 17:09
Caso Sarlo: sentiti Caligiuri, Pugliano e Aiello

CATANZARO Due assessori regionali, Mario Caligiuri e Francesco Pugliano, e l’ex componente della giunta e attuale senatore del Nuovo Centrodestra, Piero Aiello, sono stati sentiti come testimoni nel processo per la nomina di Alessandra Sarlo a dirigente generale del dipartimento Controlli dell’ente. Nel dibattimento sono imputati l’ex governatore Giuseppe Scopelliti e l’assessore al Personale Domenico Tallini, accusati di abuso d’ufficio. Nel corso dell’udienza i tre testimoni, senza entrare nel merito circa la nomina della Sarlo, hanno illustrato le procedure e i lavori delle due riunioni di giunta che portarono all’adozione del provvedimento. Al termine dei tre interrogatori il processo è stato aggiornato al 20 ottobre prossimo quando saranno sentiti, sempre in qualità di testimoni, la presidente facente funzione della Regione, Antonella Stasi, l’ex assessore e attuale senatore Antonio Caridi, gli assessori regionali in carica Giuseppe Gentile e Giacomo Mancini, e il dirigente generale Franco Zoccali. L’inchiesta sulla nomina di Alessandra Sarlo è stata condotta dai sostituti procuratori Gerardo Dominijanni e Domenico Guarascio. L’accusa sostiene che la nomina di Alessandra Sarlo, avvenuta nell’agosto 2011, fu decisa dopo che un avviso interno non aveva portato all’individuazione di un candidato che avesse i requisiti per l’incarico nella nuova struttura Controlli. La stessa Sarlo, nel 2010, è stata, per un breve periodo, commissario dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia. La dirigente regionale è la moglie del giudice Vincenzo Giglio, arrestato nel novembre 2011 nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Milano sulle attività in Lombardia della cosca Lampada, ritenuta vicino alla ‘ndrangheta.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x