Ultimo aggiornamento alle 8:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Occhiuto si ritiri»

COSENZA «Le notizie apparse anche stamani sulla stampa confermano, purtroppo, il serio rischio di dissesto che corre il Comune di Cosenza». A parlare sono i candidati consiglieri alle provinciali S…

Pubblicato il: 04/10/2014 – 16:38
«Occhiuto si ritiri»

COSENZA «Le notizie apparse anche stamani sulla stampa confermano, purtroppo, il serio rischio di dissesto che corre il Comune di Cosenza». A parlare sono i candidati consiglieri alle provinciali Salvatore Ciminelli (lista Nuova provincia) e Andrea Perrone (Laboratorio civico), che chiedono al sindaco Mario Occhiuto di ritirarsi dalla corsa alla presidenza. Il primo cittadino bruzio «avrebbe dovuto cercare di contrastare questa eventualità con tutti i mezzi sin dal primo giorno di insediamento; così non è stato e dopo tre anni e mezzo non si può certo scaricare tutto su un passato dove ci sono ovviamente grandi responsabilità», dicono Ciminelli e Perrone. Secondo cui «la candidatura di Occhiuto alla presidenza della Provincia rischia di essere inutile», visto che anche il Testo unico sugli enti locali stabilisce che «gli amministratori responsabili del dissesto che abbiano governato negli ultimi cinque anni non possono ricoprire incarichi pubblici per dieci anni».
Significa che qualora «Occhiuto fosse eletto presidente della Provincia e a gennaio la Corte dei Conti confermasse il giudizio di settembre, egli decadrebbe anche da Piazza XV marzo rendendo inutili le elezioni di domenica 12 ottobre. Per il rispetto che si deve alle stituzioni e per amore verso la città e la provincia di Cosenza – continuano i due candidati – chiediamo a Mario Occhiuto di ritirarsi dalla competizione elettorale provinciale. Lo faccia per non vanificare il sostegno dei suoi elettori che rischia fortemente di essere inutile. Si tratta di essere responsabili e di anteporre il bene e gli interessi dei cosentini alle proprie pur legittime ambizioni personali, Gli amministratori che voteranno il 12 ottobre sanno che una vittoria di Occhiuto in queste condizioni potrebbe trasformarsi in una “vittoria di Pirro” dopo la decisione dell’organismo centrale della Corte dei Conti». Il sindaco di Cosenza – concludono – «dimostri senso delle istituzioni e si ritiri».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x