Ultimo aggiornamento alle 17:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Berlusconi rimpiange Misaggi

LAMEZIA TERME La risposta a Peppe Scopelliti che in questi giorni ha recuperato voce ed arroganza per sostenere che con lui in campo la candidatura di Mario Oliverio non avrebbe avuto storia, arriv…

Pubblicato il: 20/11/2014 – 16:45
Berlusconi rimpiange Misaggi

LAMEZIA TERME La risposta a Peppe Scopelliti che in questi giorni ha recuperato voce ed arroganza per sostenere che con lui in campo la candidatura di Mario Oliverio non avrebbe avuto storia, arriva direttamente da chi forse meno se lo aspettava lo stesso Scopelliti. Si incarica di rimettere le cose a posto direttamente Silvio Berlusconi.
Da poche ore in un’intervista rilasciata il quotidiano Il Tempo, Scopelliti aveva ribadito che lui avrebbe stravinto. Approfittando naturalmente del fatto che nessuno gli ha chiesto conto delle accuse di malgoverno che gli piovono addosso, non già dai suoi avversari politici, bensì dagli ex sodali. Da Pino e Tonino Gentile a Nico D’Ascola, passando per Peppe Raffa, Nino Foti e la stessa Wanda Ferro, è un quotidiano prendere le distanze dalle cose fatte nei quattro anni di “modello Reggio”. Berlusconi spiega che l’errore che ha portato al tracollo del centrodestra non risiede nella mancata ricandidatura di Scopelliti, ma semmai alla scelta di candidarlo nel 2010.
Lo fa direttamente, nel corso di una telefonata fatta a un convegno di Forza Italia tenutosi nella Locride. Qui Scopelliti decide di dire pubblicamente quanto noi avevamo sempre sostenuto sentendoci dare del mendacio. E cioè che Berlusconi di candidare Scopelliti non ne aveva nessuna voglia ma, per usare le parole di Berlusconi, «qualcuno mise i bastoni fra le ruote» per impedirgli di imporre il suo candidato, che era il noto chirurgo originario di Roccella Jonica Bernardo Misaggi.
Dopo «un abbraccio affettuoso a Nino Foti», ecco il Berlusconi che vuota il sacco: «Un grazie a Bernardo, al dottor Misaggi che io avevo candidato alle scorse elezioni e che so che è sceso in Calabria e che è con voi, con generosità, per sostenere la campagna elettorale di Wanda Ferro alla quale do un bacio in fronte per il suo impegno straordinario in questa campagna elettorale».
Che dire, viste le reazioni che ogni sua sillaba scatena, forse Scopelliti farebbe bene a ritornare nel silenzio che aveva seguito le batoste elettorali prese prima alle elezioni europee e subito dopo in quelle comunali di Reggio Calabria.

 

redazione@corrierecal.it