Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Salta l'assemblea dem di Reggio

di Antonio Ricchio   Difficoltà logistiche, ma non solo. Matteo Renzi, dopo un consulto con i suoi vice Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, ha deciso di spostare l’appuntamento di Reggio Ca…

Pubblicato il: 29/11/2014 – 12:20
Salta l'assemblea dem di Reggio

di Antonio Ricchio

 

Difficoltà logistiche, ma non solo. Matteo Renzi, dopo un consulto con i suoi vice Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, ha deciso di spostare l’appuntamento di Reggio Calabria, dove sabato 13 dicembre era in programma l’assemblea nazionale del partito. I dem si vedranno domenica 14 a Roma e il confronto servirà anche per sondare le intenzioni sull’elezione del successore di Giorgio Napolitano, sempre più convinto a lasciare il Colle nel giro di qualche settimana. Per vedere il premier nuovamente in Calabria – a meno di colpi di scena o di eventi imponderabili – bisognerà aspettare il mese di febbraio. Il premier-segretario non intende venire meno all’impegno delle sue visite trimestrali in questa regione e tra le prossime tappe dovrebbe esserci il porto di Gioia Tauro, infrastruttura sul cui rilancio il nuovo governatore Mario Oliverio punta molto. «Ogni ipotesi di sviluppo della Calabria – il presidente in pectore della giunta regionale – passa da Gioia Tauro».
Ma la prossima visita di Renzi servirà anche per tastare la situazione dei fondi comunitari, che rischiano di andare in fumo per l’approssimazione di chi finora ha gestito il settore. Entro il 31 dicembre 2015 la Regione Calabria dovrà lavorare per spendere un miliardo, 135 milioni, 599mila e 478 euro del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr). Pena il disimpegno automatico, in pratica perdita delle risorse.
Intanto, però, non mancano i problemi anche per il Programma operativo regionale 2014-2020 che, a causa dei ritardi nella formalizzazione a Bruxelles, dovrà necessariamente scontare uno slittamento di alcuni mesi. Non essendo ancora arrivato a Bruxelles il Programma, infatti, l’adozione del nuovo settennato di programmazione per la Calabria slitterà nella prima metà del 2015, al contrario di molte altre Regioni, pronte ai nastri partenza già dal mese di dicembre 2014.

Twitter: @AntonioRicchio

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x