Ultimo aggiornamento alle 23:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Acqua sporca, 16 richieste di rinvio a giudizio. I nomi

VIBO VALENTIA Il sostituto procuratore di Vibo Valentia, Michele Sirgiovanni, ha chiesto il rinvio a giudizio per 16 persone tra sindaci, dirigenti e tecnici della società di gestione del servizio …

Pubblicato il: 11/02/2015 – 18:06
Acqua sporca, 16 richieste di rinvio a giudizio. I nomi

VIBO VALENTIA Il sostituto procuratore di Vibo Valentia, Michele Sirgiovanni, ha chiesto il rinvio a giudizio per 16 persone tra sindaci, dirigenti e tecnici della società di gestione del servizio idrico regionale, responsabili di Asp, dirigenti regionali coinvolti nella prima parte dell’inchiesta sulle carenze igienico-strutturali del bacino artificiale dell’Alaco. L’inchiesta, condotta dai carabinieri del Nas di Catanzaro, ha avuto inizio nel maggio del 2012 e vedeva inizialmente indagate un numero maggiore di persone rispetto a quelle per le quali la Procura, diretta da Mario Spagnuolo, ha chiesto il rinvio a giudizio. Sono state stralciate alcune posizioni come ad esempio quella dell’attuale sindaco di Vibo Valentia, Nicola D’Agostino, e del suo predecessore, Franco Sammarco, che escono così dall’inchiesta. Le richieste di rinvio a giudizio riguardano Domenico Criniti, all’epoca dei fatti sindaco di Santa Caterina dello Ionio; Sergio Abramo, ex presidente della Sorical ed attuale sindaco di Catanzaro; Giuseppe Camo, presidente pro tempore del Cda Sorical; Maurizio Del Re, amministratore delegato Sorical; Sergio De Marco, direttore generale tecnico Sorical; Giulio Ricciuto, responsabile del compartimento area centro e degli impianti di potabilizzazione; Ernaldo Antonio Biondi, responsabile per la zona di Vibo; Vincenzo Pisani, addetto al servizio interno analisi di laboratorio e processi di trattamento delle acque; Massimiliano Fortuna; Pietro Lagadari; Domenico Lagadari; Fabio Pisani, responsabile pro tempore dell’ufficio tecnico del Comune di Serra San Bruno; Roberto Camillen, responsabile pro tempore del settore manutentivo del comune di Serra; Francesco Catricalà, dirigente dell’unita’ operativa igiene, alimenti e nutrizione del distretto dell’Asp di Soverato; Fortunato Carnovale, dirigente dell’unita’ operativa igiene della nutrizione dell’Asp di Vibo; Rosanna Maida, dirigente del servizio Attivita’ territoriale e prevenzione e promozione della salute del settore Area-Lea. Archiviate invece le posizioni di altri amministratori a capo delle rispettive giunte comunali tra il 2009 ed il 2011: Raffaele Lo Iacono (ex sindaco di Serra San Bruno); Pasquale Fera (ex sindaco di San Nicola da Crissa); Francesco Paolo Bartone (sindaco di Soriano); Giosuele Schinella (sindaco di Arena); Alfonsino Grillo (ex sindaco di Gerocarne), ex consigliere regionale; Paolo Crispo (ex sindaco di Gerocarne); Antonino Mirenzi (ex sindaco di Vazzano); Francesco Andreacchi (ex sindaco di Simbario); Rosamaria Elena Rullo (ex sindaco di Mongiana); Abdon Servello (sindaco di Vallelonga); Cosmo Tassone (sindaco di Brognaturo); Gabriele Corrado (sindaco di Dasa’); Saverio Franze’ (ex sindaco di Stefanaconi); Giuseppe Barilaro (sindaco di Acquaro); Sergio Cannatelli (sindaco di Sorianello) e Romano Loielo (al momento sospeso dalla carica di sindaco di Nardodipace), Maria Stefania Caracciolo (commissario prefettizio pro tempore del comune di Serra San Bruno). Archiviate anche le posizioni di Francesco Massara (direttore pro-tempore del dipartimento di prevenzione dell’Asp di Vibo); Cesare Pasqua (direttore del dipartimento di prevenzione dell’Asp di Vibo). Mariano Romeo (direttore pro tempore del dipartimento dell’Arpacal di Vibo); Beniamino Mazza (direttore del dipartimento Arpacal di Vibo); Giacomino Brancati (dirigente pro tempore del settore area-Lea del dipartimento tutela salute e politiche sanitarie della Regione); Luigi Rubens Curia (dirigente settore area-Lea Dipartimento tutela salute della Regione) e Silvana Angela Emilia De Filippis (dirigente pro tempore del dipartimento tutela salute della Regione).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x