Ultimo aggiornamento alle 11:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

«Provincia di Vibo, due stipendi pagati entro la settimana»

VIBO VALENTIA Una riunione «dai toni concilianti e propositivi», quella che, stamattina, dopo giorni di tensione, il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Andrea Niglia, e il segretario gene…

Pubblicato il: 18/03/2015 – 16:41
«Provincia di Vibo, due stipendi pagati entro la settimana»

VIBO VALENTIA Una riunione «dai toni concilianti e propositivi», quella che, stamattina, dopo giorni di tensione, il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Andrea Niglia, e il segretario generale, Cesare Pelaia, hanno avuto con i dirigenti provinciali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl, Uil e Cisal e la Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria), «al fine di fare chiarezza e rendere sinergiche e incisive, le rispettive azioni amministrative e sindacali». È quanto si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa dell’amministrazione provinciale.
«Dopo un’analisi complessiva delle problematiche inerenti le varie realtà lavorative del territorio, ci si è, poi, concentrati su quelle di propria pertinenza, riguardanti il personale dell’ente, da 5 mesi senza stipendio. Nel corso dell’incontro – si legge nella nota – il presidente Niglia ha evidenziato che due mensilità (il mese di dicembre e la tredicesima) saranno pagate, entro questa settimana, grazie all’anticipazione da parte della Regione Calabria, di 1 milione e 800mila euro dei fondi della Legge regionale 34». Niglia ha inoltre ricordato l’impegno preso dal sottosegretario di Stato, Giampiero Bocci, di trasferire, entro la prossima settimana, circa 1 milione e 400mila euro. Cifra, quest’ultima, che il presidente della Provincia di Vibo e i sindacati «ritengono opportuno, così come del resto è nelle intenzioni del ministero dell’Interno, venga destinata, esclusivamente, per il pagamento degli stipendi dei lavoratori e non sia, quindi, eventualmente, accantonata dalla Banca, a saldo delle rate dei mutui». Da qui l’idea del presidente della Provincia e delle forze sindacali di sottoscrivere, davanti al Prefetto Giovanni Bruno, un protocollo d’intesa ad hoc con la Tesoreria dell’ente.
«Vista la situazione, oramai divenuta drammatica in diverse famiglie, il protocollo d’intesa da siglare con la Banca – si legge ancora nella nota – è più che mai necessario, non solo per garantire il pagamento degli stipendi, ma anche per la tutela e la sicurezza dell’ordine pubblico sul territorio».
Nelle fasi conclusive dell’iniziativa i vertici dell’ente e i dirigenti sindacali «si sono trovati concordi nell’evidenziare che, per assicurare la sopravvivenza dell’ente, nelle more dell’attuazione della legge 56 del 2014, al fine di erogare i servizi obbligatori, garantire la sicurezza ai cittadini e le spettanze alle ditte creditrici ed ai dipendenti, si rendono necessari degli interventi urgenti da parte del governo nazionale». Pertanto, conclude la nota, anche i sindacati parteciperanno all’iniziativa che il prossimo 30 marzo si terrà nella sala consiliare per «l’analisi e la definizione delle problematiche del territorio vibonese» e in particolare della situazione di forte difficoltà dell’amministrazione provinciale. «Assise nella quale – ha sottolineato il presidente Andrea Niglia – un ruolo rilevante, per uscire da questa fase di stallo, lo dovranno giocare, attraverso l’assunzione di impegni concreti, la deputazione parlamentare e regionale calabrese e le rappresentanze politiche provinciali e regionali».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x