Ultimo aggiornamento alle 23:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Sanità, la giunta vara la riforma

CATANZARO Sanità punto e a capo. L’esecutivo regionale vara la riforma che prevede l’azzeramento di tutte e cinque le Aziende sanitarie provinciali e l’istituzione di un’unica realtà competente per…

Pubblicato il: 20/03/2015 – 17:17
Sanità, la giunta vara la riforma

CATANZARO Sanità punto e a capo. L’esecutivo regionale vara la riforma che prevede l’azzeramento di tutte e cinque le Aziende sanitarie provinciali e l’istituzione di un’unica realtà competente per l’intera regione. Una rivoluzione copernicana che dovrebbe, nelle intenzioni del governatore, portare a un accentramento dei poteri e dei centri di spesa. Un sistema che una volta varato, potrebbe decisamente controbilanciare i poteri del commissario per il Piano di rientro. E per questo, nella lettura dei più maliziosi, ci sarebbe la volontà del governatore Oliverio di premere decisamente sull’acceleratore per far approvare la più presto la riforma. Un modo come un altro per il presidente della Regione di riprendersi quello che Roma gli ha tolto con la sua mancata nomina a commissario. Saranno ora gli inquilini di Palazzo Campanella a trasformare questa intenzione del governatore da proposta a realtà.

Intanto, in attesa che la riforma sia approvata, la giunta regionale ha provveduto a nominare i commissari di tutte le Asp e delle aziende ospedaliere calabresi. Un passaggio obbligato per alcuni, mentre per altri costituisce una risposta alla convocazione da parte del commissario Scura proprio dei loro predecessori. Ma comunque una decisione che anticipa anche il varo del bando – approvato anch’esso dall’esecutivo Oliverio – per la selezione dei direttori generali delle aziende del sistema sanitario regionale. Così all’Asp di Catanzaro è andato Giuseppe Perri, mentre l’Asp di Cosenza è stata affidata a Gianfranco Filippelli e all’Asp di Reggio è stato nominato Santo Gioffrè e infine ai vertici dell’azienda sanitaria provinciale crotonese si trova Sergio Arena. Per quanto riguarda le aziende ospedaliere sono state affidata a Domenico Pingitore Ao “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro, a William Auteri Ao di Cosenza e a Frank Benedetto Ao “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio.

 

GLI ALTRI PROVVEDIMENTI
Ma il pacchetto di provvedimenti varato dall’esecutivo non si arresta qui. La giunta, informa una nota, ha inoltre «approvato l’aggiornamento del Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2015-2017 e il Programma per la trasparenza e l’integrità 2015-2017». Finanziati anche – per un importo di circa 62 milioni di euro provenienti dalle risorse del fondo unico “Pac” – gli interventi destinati alla valorizzazione dell’area archeologica “antica Kroton”. «Con tale intervento economico – fanno sapere dalla giunta –, oltre alla riqualificazione del parco urbano, saranno realizzati, nell’area ex “Montedison”, opere di bonifica del suolo, scavi archeologici, il museo archeologico ed interventi tendenti alla valorizzazione del parco archeologico stesso». Tra i provvedimenti più importanti adottati dalla giunta anche la nomina di Antonio De Marco, direttore generale reggente del dipartimento Lavoro quale commissario straordinario degli enti in house “Calabria Lavoro” e Fondazione “Field” . E alcune variazioni sulla disciplina delle modalità di conferimento degli incarichi di funzione dirigenziale.

 

r.d.s.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x