Ultimo aggiornamento alle 15:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Anche la Cisl Medici boccia Scura

CATANZARO «La rete ospedaliera prospettata con l’adozione del decreto n.9/2-4-2015 ad opera del commissario ad acta per il Piano di rientro dal debito sanitario della Calabria, Massimo Scura, è ass…

Pubblicato il: 12/04/2015 – 13:18
Anche la Cisl Medici boccia Scura

CATANZARO «La rete ospedaliera prospettata con l’adozione del decreto n.9/2-4-2015 ad opera del commissario ad acta per il Piano di rientro dal debito sanitario della Calabria, Massimo Scura, è assolutamente inappropriata, insufficiente e si pone in continuità con quella progettata dal precedente commissario essendo entrambe basate soltanto su tagli lineari senza tenere conto del fabbisogno di salute del territorio. I recenti provvedimenti del commissario Scura non individuano i reali bisogni dei cittadini e sono segnati da errori marchiani e da palesi incongruenze tra i posti letto previsti e quelli realmente attuati che risultano essere molto meno di quanto stabilito a causa della carenza di personale e di tecnologie sanitarie». È quanto afferma in una nota Mario Marino, segretario regionale della Cisl Medici.

Per il rappresentante sindacale dei camici bianchi «un provvedimento del genere che ha un impatto significativo sulla salute dei cittadini calabresi avrebbe avuto bisogno di un confronto con le parti sociali e con i sindacati ma soprattutto avrebbe dovuto essere accompagnato da una conoscenza del territorio e dei suoi problemi che il commissario Scura e il sub commissario Urbani non hanno».

«Tale decreto – preannuncia Marino – sarà sottoposto al vaglio degli studi legali della Cisl Medici per verificare la possibilità di un ricorso alle competenti autorità giudiziarie e sarà inoltre oggetto di una riunione urgente della dirigenza medica e veterinaria della regione Calabria al fine di prendere idonee contromisure per la revoca dello stesso».

«Non si può pensare di colonizzare una regione – conclude l’esponente della Cisl Medici – imbrigliando l’attività politica della nuova giunta regionale attraverso la previsione di un commissariamento senza fine che non ha ragione d’essere sul piano giuridico e amministrativo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x