Ultimo aggiornamento alle 0:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Neonata muore in ambulanza tra Vibo e Catanzaro

CATANZARO Una neonata di Arena che era venuta alla luce oggi all’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia a seguito di un parto cesareo, è morta  durante il trasferimento in autoambulanza verso l…

Pubblicato il: 28/04/2015 – 13:44
Neonata muore in ambulanza tra Vibo e Catanzaro

CATANZARO Una neonata di Arena che era venuta alla luce oggi all’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia a seguito di un parto cesareo, è morta  durante il trasferimento in autoambulanza verso l’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. Il trasferimento si era reso necessario a causa di un’asfissia grave che avrebbe colpito la piccola.

La neonata avrebbe subito manifestato una sofferenza fetale, per tentare di far fronte alla quale i sanitari hanno tentato una rianimazione che, purtoppo, è stata vana. Alla nascita, da quanto è stato possibile apprendere dai sanitari del reparto, la bambina non avrebbe pianto e non avrebbe gridato per recuperare ossigeno, come avviene solitamente, e anzi si sarebbe presentata cianotica, violacea, a causa del presunto scarso afflusso di ossigeno. Dopo le prime operazioni di emergenza, per la piccola è stato tentato il trasporto in ambulanza verso il nosocomio di Catanzaro Pugliese Ciaccio, ma qualche minuto dopo è avvenuto il decesso. Il mezzo del 118 è, dunque, rientrato subito dopo la partenza. Vane sono state anche le pratiche di terapia intensiva. Attualmente il corpo della bambina si trova presso l’obitorio dell’ospedale Jazzolino di Vibo.
Da quanto affermato dal personale dello Jazzolino, la mamma della bambina avrebbe avuto degli aborti prima di questa gravidanza. In questi casi è necessario collocare nel giro di pochissime ore il neonato in una condizione di ipotermia per contrastare ogni conseguenza neurologica che potenzialmente può derivare dall’asfissia. Una volta arrivato a Catanzaro, in ogni caso, nonostante i primi interventi di rianimazione effettuati, la piccola sarebbe dovuta essere trasferita all’Annunziata di Cosenza, unico centro in Calabria in grado di mettere in atto questa pratica.

 

APERTA UN’INCHIESTA

Sul decesso della neonata, la Procura di Vibo ha aperto un’inchiesta. Gli uomini della squadra mobile, coordinati dal pm Santi Cutroneo, si sono recati all’obitorio del nosocomio vibonese, dove la piccola è stata trasportata in seguito al decesso, avvenuto a proprio pochi chilometri dallo “Jazzolino”. La Procura guidata da Mario Spagnuolo procede per omicidio colposo. Nel frattempo, come da prassi, il primario del reparto di Neonatologia ha chiesto che sulla neonata venga effettuata un’accurata autopsia che possa appurare le cause della morte, tuttavia non è ancora chiaro quando l’esame verrà effettuato.

 

Zaira Bartucca

z.bartucca@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x