Ultimo aggiornamento alle 22:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Cosenza, al San Vito il primo Torneo nazionale “Donato Bergamini”

COSENZA «Noi, ai ragazzi, insegniamo il calcio, senza illudere nessuno perché alla fine un giovane che possiede il talento viene fuori. Non facciamo promesse, anzi, una si, la dedizione al lavoro»….

Pubblicato il: 15/06/2015 – 12:18
Cosenza, al San Vito il primo Torneo nazionale “Donato Bergamini”

COSENZA «Noi, ai ragazzi, insegniamo il calcio, senza illudere nessuno perché alla fine un giovane che possiede il talento viene fuori. Non facciamo promesse, anzi, una si, la dedizione al lavoro». Quando racconta del I Torneo nazionale “Donato Bergamini” organizzato proprio dalla scuola calcio Asd Football Team D. Bergamini di cui è presidente, Francesco Dattis tiene le idee ben chiare. O meglio, ha un piccolo, grande, sogno, quello di trasmettere, ai piccoli allievi dell’accademia della pedata che da un anno ha aperto con gli amici e colleghi Luca Bellisario (il vicepresidente) e Giovanni Crupi (il direttore tecnico), gli stessi valori che Donato “Denis” Bergamini portava nel dna e che lo hanno reso campione e bandiera del Cosenza Calcio, al netto della tragedia che lo ha fagocitato, ovvero: «Dedizione, educazione, rispetto». Il torneo avrà luogo nel week end del 20 e 21 giugno nel tempio del calcio bruzio, quel San Vito dove si esibiranno sia i giovanissimi delle categorie pulcini ed esordienti provenienti da mezzo stivale, sia vecchie glorie rossoblu, consiglieri comunali e tifosi vicini alla causa per la verità del caso Bergamini. Madrina d’eccezione, manco a dirlo, Donata, la sorella pasionaria di Denis che da un quarto di secolo a questa parte si batte per ristabilire responsabilità e dinamiche di un efferato crimine mai del tutto chiarito. Con una sorpresa dedicata all’intrattenimento. Ossia un’esibizione teatrale curata da La terra di Piero, la cui regia, affidata solito more all’eclettico Sergio Crocco, sta escogitando una delle sue performance per stupire i tanti appassionati che già in queste ore stanno acquistando il ticket d’ingresso (da Inprimafila, Caffè Italia e Scuola Calcio Bergamini) al costo, simbolico, di tre euro. Parte del ricavato verrà devoluto sia a La terra di Piero che all’Associazione Verità per Denis. Tornando al programma della competizione, l’inaugurazione è prevista per le 9.30 di sabato 20 con gli incontri di pulcini ed esordienti di Real Cosenza, Scuola Calcio Bergamini, Olimpia Ionica, Real Gioia, Altamura, Scuola Calcio Cruz-Pibes, Audax Bovalinese, Scuola Calcio Carmelo Bagnato, le cui finali si svolgeranno il giorno successivo. Sempre il 20, alle 18.00, il triangolare che vedrà impegnate le vecchie glorie rossoblu –fra i tanti Simoni, Caneo, Galeazzi, Marino, Urban, De Francesco, Marulla, De Rose, Paschetta, Di Leo, Maniero, Muro, Napolitano, Poggi, Renzetti- gli Angeli di Denis ed una rappresentativa dei Consiglieri comunali della città di Telesio. Al termine, alle 20,00, lo spettacolo teatrale. «Tengo a ringraziare i tanti che hanno reso possibile l’evento – dice ancora Francesco Dattis – dai genitori dei nostri piccoli allievi alle associazioni La Terra di Piero e Verità per Denis, e Donata ovviamente che ha dato il suo benestare all’iniziativa. Il nostro intento è far si che il nome di Denis rimanga vivo nella quotidianità». Cosa che per il momento pare essere risuscita.

 

Edoardo Trimboli
redazione@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x