Ultimo aggiornamento alle 9:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Abramo tende la mano a Mascaro

CATANZARO Basta con la rivalità storica tra Lamezia e Catanzaro. A tendere la mano per primo è il sindaco del capoluogo, Sergio Abramo, che ha inviato una lettera di congratulazioni al neo pri…

Pubblicato il: 16/06/2015 – 14:35
Abramo tende la mano a Mascaro

CATANZARO Basta con la rivalità storica tra Lamezia e Catanzaro. A tendere la mano per primo è il sindaco del capoluogo, Sergio Abramo, che ha inviato una lettera di congratulazioni al neo primo cittadino della città della Piana: «Sinceri auguri di buon lavoro al nuovo sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, nella certezza che il dialogo tra le nostre due città – rispettivamente la seconda e la terza della Calabria per numero di abitanti – possa proseguire e possibilmente irrobustirsi nei prossimi anni». 

«Colgo l’occasione – prosegue Abramo – per inviare un caro pensiero a Giannetto Speranza che è stato un buon sindaco e una persona che ha ben interpretato i valori di legalità e trasparenza. Al di là delle persone e degli schieramenti, penso che Catanzaro e Lamezia Terme, divise da appena 25 chilometri, debbano con decisione e senza tentennamenti intraprendere la strada di una proficua collaborazione. Devono in altre parole “fare sistema”, completarsi tra di loro, proporsi al resto del territorio calabrese come principale asse direzionale. Le loro rispettive vocazioni e potenzialità possono tradursi in sviluppo , occupazione, promozione sociale e culturale. È però necessario che il concetto della programmazione venga applicato seriamente e concretamente, sul campo, con progetti di ampio respiro».

«Ci sono temi – sostiene ancora Abramo – che vanno affrontati immediatamente. Penso al sistema di smaltimento dei rifiuti, che vede le nostre due città, da sole, sobbarcarsi il peso di quasi tutta la Calabria. Penso al sistema dei trasporti che deve essere modernizzato e potenziato, “accorciando” i tempi di percorrenza del trasporto pubblico e privato tra le due realtà urbane. Penso a una battaglia comune per impedire la soppressione della casa circondariale di Lamezia Terme e lo spostamento del Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria da Catanzaro. Unendo le forze e mettendo fine a spinte campanilistiche, potremo ottenere ottimi risultati. Sono sicuro di trovare nel sindaco Mascaro un interlocutore attento e sensibile. Conto di incontrarlo al più presto per avviare un confronto che, lo ripeto, potrà risultare molto utile alle rispettive comunità».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x