Ultimo aggiornamento alle 12:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

"Tela del ragno", schermaglie in aula

COSENZA Schermaglie tra accusa e difesa oggi nell’aula della Corte d’Assise di Cosenza nell’ambito di uno stralcio del processo “Tela del ragno”. Si tratta dell’operazione contro i presunti capi e …

Pubblicato il: 19/06/2015 – 16:00
"Tela del ragno", schermaglie in aula

COSENZA Schermaglie tra accusa e difesa oggi nell’aula della Corte d’Assise di Cosenza nell’ambito di uno stralcio del processo “Tela del ragno”. Si tratta dell’operazione contro i presunti capi e gregari del clan Perna-Cicero di Cosenza, Gentile-Africano-Besaldo di Amantea, Scofano-Martello-Rosa-Serpa di Paola, Carbone di San Lucido. Il pubblico ministero Eugenio Facciolla ha chiesto alla Corte di acquisire la sentenza del processo “Tela del ragno” che si è celebrato nel Tribunale di Paola. Una richiesta alla quale si è opposta la difesa e in particolare l’avvocato Antonio Ingrosso, chiedendo di non acquisire una parte della sentenza che riguarderebbe fatti estranei a questo dibattimento. Una richiesta sulla quale la Corte si è riservata di decidere. Secondo la ricostruzione effettuata dalla Dda di Catanzaro, i clan – attraverso una fitta rete di connivenze – sarebbero riusciti negli anni a infiltrarsi nella ricca torta degli appalti pubblici i cui proventi illeciti sarebbero finiti in un’unica “cassa” e ripartiti poi tra i vari affiliati compresi quelli della costa tirrenica. Ma quell’inchiesta permise anche di ricostruire ben dodici omicidi e tre tentati omicidi avvenuti nel Cosentino tra il 1979 e il 2008. Mentre per gli altri reati, il tribunale di Paola ha emesso la sentenza lo scorso 11 marzo per gli imputati che hanno scelto il rito ordinario. Questa mattina è stato ascoltato anche un poliziotto, all’epoca dei fatti in servizio nella Questura di Paola che ha riferito in merito ad alcune attività investigative svolte su presunti esponenti della cosca, confermando quando già reso in fase di indagini preliminari. Il processo è stato aggiornato al prossimo 6 luglio.

 

mi.mo. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x