Ultimo aggiornamento alle 13:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Nasce il "nuovo" ospedale di Catanzaro

CATANZARO Si è concluso il secondo incontro del tavolo paritetico tra Università “Magna Graecia” e Regione Calabria avente a oggetto l’integrazione tra azienda ospedaliera universitaria “Mater Domi…

Pubblicato il: 23/06/2015 – 16:46
Nasce il "nuovo" ospedale di Catanzaro

CATANZARO Si è concluso il secondo incontro del tavolo paritetico tra Università “Magna Graecia” e Regione Calabria avente a oggetto l’integrazione tra azienda ospedaliera universitaria “Mater Domini” e azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, funzionale alla riorganizzazione della rete ospedaliera catanzarese.
Dodici i componenti del tavolo, sei per parte, tra cui il commissario ad acta per la sanità Massimo Scura e il rettore dell’ateneo Aldo Quattrone, che, dopo il primo appuntamento tenutosi qualche settimana fa in cui si erano gettate le basi per la discussione, oggi hanno discusso sulla riorganizzazione del Polo oncologico e della rete di pediatrico-neonatale.
Per quanto attiene il Polo oncologico, a gestire la rete sarà l’ospedale “Ciaccio” per il quale si renderà necessario un ampliamento strutturale dell’attuale sede: «Definita l’impostazione, si tratta ora di capire con l’ausilio dei tecnici e degli ingegneri quale soluzione strutturale è possibile adottare per ampliare l’attuale presidio», ha spiegato Scura al termine dell’incontro.
Diversa invece l’impostazione da dare al comparto ginecologico e pediatrico per il quale si è decisa una divisione: ginecologia, ostetricia e neonatologia saranno destinate alla struttura del Policlinico di Germaneto, mentre la pediatria e la chirurgia pediatrica resteranno al “Pugliese”. Una divisione resa necessaria anche da aspetti logistici: «Al “Pugliese” le stanze sono a più letti e senza bagno, mentre qui ci sono stanze a due o a un letto con bagno. Trasferire qui ginecologia e neonatologia garantirà un incremento della qualità dei servizi alle mamme. È anche giusto invece che la parte pediatrica resti a disposizione proprio fisica della città di Catanzaro e siamo molto contenti e soddisfatti di questa decisione», ha detto ancora Scura.
Il prossimo incontro, infine, si terrà tra circa un mese, il 21 luglio, presso il “Pugliese-Ciaccio” e avrà all’ordine del giorno il dipartimento dell’emergenza urgenza – per la quale si pensa ad una suddivisione tra Policlinico e ospedale – oltre alla discussione sull’integrazione degli aspetti amministrativi e sul protocollo d’intesa tra Regione e ateneo. L’obiettivo di Scura è quindi quello di concretizzare l’integrazione tra le due realtà entro la fine del 2015.

 

Alessandro Tarantino

a.tarantino@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb