Ultimo aggiornamento alle 8:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Provincia di Vibo, Oliverio chiede aiuto a Lotti

VIBO VALENTIA Il presidente della regione Mario Oliverio, a Roma per importanti impegni istituzionali, continua a seguire con grande apprensione l’evolversi della protesta dei dipendenti della…

Pubblicato il: 25/06/2015 – 14:02
Provincia di Vibo, Oliverio chiede aiuto a Lotti

VIBO VALENTIA Il presidente della regione Mario Oliverio, a Roma per importanti impegni istituzionali, continua a seguire con grande apprensione l’evolversi della protesta dei dipendenti della provincia di Vibo Valentia ormai giunta al terzo giorno consecutivo. Com’è noto, una delegazione di questi lavoratori, esasperata perché non più in condizione di affrontare le scadenze quotidiane e di far fronte alle spese minime di sopravvivenza, nei giorni scorsi è salita sul tetto dell’edificio che ospita l’ente e minaccia azioni eclatanti.

Il governatore della Calabria, che è in contatto con il consigliere regionale Michele Mirabello che lo tiene costantemente informato sull’evolversi della situazione, questa mattina ha incontrato nella capitale il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Luca Lotti, a cui ha espresso forte preoccupazione per questa vicenda che riguarda 372 dipendenti che non percepiscono lo stipendio da diversi mesi a causa del grave dissesto finanziario dell’ente. Oliverio ha informato il sottosegretario del fatto che, per circa due anni, sebbene con notevoli difficoltà e senza alcuna regolarità a causa della situazione di dissesto, la provincia è riuscita a retribuire i lavoratori.

«Negli ultimi cinque mesi, però – ha proseguito il presidente della giunta regionale – le casse e le risorse dell’ente non consentono più l’erogazione degli stipendi e, soprattutto negli ultimi giorni, stiamo assistendo a una evidente esasperazione degli animi e a una degenerazione della protesta per la quale si cominciano a temere possibili disordini o incidenti che finora, per fortuna, sono stati scongiurati».

 

AMAREZZA NIGLIA

«Il consiglio provinciale di Vibo Valentia continua a praticare tutte le strade per tentare di risolvere non soltanto il problema degli stipendi che ormai da tempo non fa dormire più nessuno quanto la funzionalità degli uffici dell’amministrazione provinciale che restano il supporto strategico per garantire la continuità dell’istituto provinciale e concrete risposte alla domanda di servizio dei cittadini». È quanto afferma il presidente della Provincia di Vibo, Andrea Niglia, intervenendo sulla protesta dei dipendenti che da cinque mesi non ricevono più alcuna retribuzione.

«I contatti giornalieri con il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, il prefetto di Vibo Giovanni Bruno, e quanti sono coinvolti in questo processo di impegno per la tutela e la salvaguardia della dignità di quanti ingiustamente soffrono gli effetti del devastante fenomeno dell’indifferenza e dell’apatia –afferma Niglia – restano punti fermi di una battaglia quotidiana che stiamo conducendo senza alcuna sosta. Siamo convinti che nuovi segnali di speranza giungeranno nel momento in cui le forze politiche della Regione Calabria avranno capito che oltre il confine non v’è alcuna certezza. Roma non ci dà speranze. La Regione Calabria può e deve cogliere la gravità del momento e dare risposte a chi vota liberamente il sistema e ne pretende legittimamente il pieno rispetto».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x